5 Agosto 2021 · 10:39
22.7 C
Firenze

Rebic al Milan è un flop, la Fiorentina spera nel suo riscatto. E adesso con Pioli…

Dov’è finito Ante Rebic? Tanti tifosi del Milan se lo sono chiesti perché durante la gestione di Marco Giampaolo, l’esterno croato è stato utilizzato pochissimo e il feeling è sembrato davvero non scattare tra i due.

La sparizione dai radar dell’ex Eintracht si deve a un acquisto che Giampaolo riteneva poco utile: preferiva un trequartista di ruolo, si aspettava un innesto di qualità come ultimo colpo di mercato e invece la dirigenza ha scelto Rebic perché giocatore completo, pronto, ancora giovane ma comunque di impatto. Un esterno però, non quello che pretendeva l’ormai ex allenatore poco legato a elementi con quelle caratteristiche.

Rebic non ha alcun problema dentro o fuori dal campo, anzi. Il rapporto con i compagni è ottimo, chiaramente si aspettava più spazio ma con l’addio di Giampaolo è convinto di potersi giocare le sue carte. Sarà Stefano Pioli a decidere, di certo Ante sa bene di aver pagato colpe non sue in questo primo mese e mezzo di Milan.

Il suo acquisto continua a essere ritenuto di alto livello dalla dirigenza, in particolare da Boban ma anche dal gruppo Elliott che ha dato il via libera a prendere Rebic nell’ambito dell’operazione André Silva con entusiasmo. Si conta di risollevarlo, perché il croato ha sofferto le continue esclusioni nate da un puro equivoco tattico di cui non è colpevole. Giampaolo aveva le sue idee, il Milan tutt’altre, Rebic aspetta. Adesso tocca a lui, ma l’acquisto non è bocciato dal club né messo in discussione. Scrive calciomercato.com

La Fiorentina, in caso di riscatto a fine stagione, riceverebbe la metà del prezzo del suo cartellino.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Cor Fio, l’Inter ha scelto Vlahovic per sostituire Lukaku, ma Commisso rifiuta e rilancia

L'effetto domino relativo alla cessione di Lukaku al Chelsea non sembra aver cambiato la posizione viola in merito al fatto di non voler cedere...

Tuttosport, il Torino insiste per Pezzella: trattativa nel vivo con la Fiorentina, pronto un triennale

Il Torino ci prova con convinzione, spinto dalla possibilità di dotare il reparto difensivo con il capitano della Fiorentina, nonché riferimento della retroguardia argentina...

CALENDARIO