Questa la lunga lettera di Erick Pulgar su Instagram tra impressioni sulla nuova avventura e ringraziamenti al Bologna: “Ci tengo a ringraziare personalmente il Presidente della Fiorentina che mi ha voluto fortemente. Ringrazio e saluto fin da ora i tifosi Viola chiedendo a loro di sosternerci alla grande e che insieme ci toglieremo delle belle soddisfazioni.
Sta nascendo una grande squadra.
Entrare a far parte di questa nuova società e di questo progetto importante è motivo di orgoglio e ambizioni per me, e quindi ho accettato di venire in questa bellissima citta.
Mi impegnerò al massimo come ho sempre fatto darò tutto me stesso negli allenamenti e nelle partite giocherò al 110%. Questa nuova società e’ ambiziosa, ha creduto in me, sono molto contento che mi ha ritenuto un giocatore importante.
Sono solo da pochi giorni qua e mi sto trovando molto bene con i compagni tutto ok.
Spero di fare grandi cose per i miei nuovi tifosi e contribuire a portare la Fiorentina in alto.. Per il Bologna ho solo belle parole di ringraziamento sono stati 4 anni bellissimi stupendi, anche duri, sopratutto all’inizio quando non giocavo molto, non capivo la lingua, abitudini ecc…non era facile per un ragazzo di 20 anni essere catapultati da un giorno all’altro dal Cile all’italia, per fortuna fin dal primo giorno ho avuto che mi ha dato un aiuto incredibile per qualsiasi cosa…(una fratello maggiore x me) che mi ha aiutato a crescere sia come uomo e come calciatore. Google, come lo chiamo io nell’ultimo anno a Bologna mi ha caricato ancora di piu in effetti ha vinta una bella scommessa.
Mi ha detto che avrei fatto 5 gol ( il numero della mia maglia) ne ho fatti 6. quest’anno ho preso il 7, che come sapete era il numero di David, ojala cosi adesso mi dirà di farne 8. Jajaja.
Aneddoti a parte se non faro gol spero da fare tanti assist che sono molto importanti anche quelli.
Il Bologna mi resterà sempre nel cuore. Ho tanti amici, alcuni davvero speciali, cosi come i loro tifosi, la curva andrea costa, e i colori rosso blu.
Ma da adesso in poi voglio solo pensare e concentrarmi su questa mia nuova avventura calcistica “