L’ex direttore sportivo della Fiorentina Daniele Pradè, oggi alla Sampdoria, ha parlato al Corriere dello Sport Stadio, queste le sue parole:

“La Fiorentina mi manca, a Firenze sono stato molto bene. Il ricordo più bello è sicuramente la vittoria per 4-2 sulla Juventus, mentre il più brutto la finale di coppa Italia persa col Napoli, “Per tutto quello che ha preceduto il fischio d’inizio. Per quanto riguarda i colpi di mercato direi che Mario Gomez è stata la delusione più grande, mentre la sorpresa è stata Cuadrado.

La Fiorentina è una macchina quasi perfetta, che ha tutti i conti in regola e che cresce di anno in anno. L’unico problema è stato il ‘demotivatore o l’omo nero’ come veniva chiamato in società allora… e penso pure adesso (ride, ndc)”.

Comments

comments