Conferenza stampa di Stefano Pioli. Queste le sue parole:

“Il primo pensiero va a Davide perché ho avuto la fortuna di conoscerlo da vicino. Era una persona e capitano speciale, trovava sempre il modo e il tempo giusti di dire le cose a me e ai compagni, era generoso, disponibile e altruista. Me lo son goduto per troppo poco tempo. Mi mancherà ogni giorno che vado al campo. Un pensiero ai genitori e al fratelli. Se Davide era una persona speciale è perchè loro sono speciali. Li incontrerò presto.

Non ho parole per consolare Francesca e Vittoria. La promessa è che noi per loro ci saremo sempre per loro. I tifosi hanno a volta la lingua lunga ma hanno un cuore grandissimo. Avrei voluto avere la forza e il coraggio di abbracciarli tutti per consolarci e trovare la forza per andare avanti.

Ringrazio tutti il mondo del calcio per la partecipazione sentita. E’ merito di Davide per quello che ha saputo trasmettere. Significa che al mondo ci sono dei principi. Toccherà a noi seguire l’esempio di Davide e portarli avanti. La nostra proprietà si è contraddistinta per serietà, disponibilitò, sensibilità. Sta facendo tutto il possibile. La mia squadra ha pianto e sta soffrendo, ma so cosa fare.

A Davide non c’era bisogno di dire di allenarsi e giocare come fosse l’ultimo giorno. ha lasciato una eredità troppo grande per farla andare persa. Ha lasciato il seme della passione e dell’amore per la viola. Tocca a noi proteggerlo e costruirlo e farlo germogliare. Tutti uniti in ricordo di Davide”

Comments

comments