Il tecnico della Fiorentina Stefano Pioli ha parlato in sala stampa prima alla vigilia di Fiorentina-Cagliari:

“Prima volevo fare un appello per Save The Children. Mandate un messaggio al 45533

Come sta la squadra? Due settimane di lavoro buone per chi è rimasto a Firenze, Mirallas è recuperato così come Benassi. Norgaard è fuori, gli altri nazionali sono tornati tutti bene. Sono molto motivati.

Problemi offensivi e se mi aspetto i gol? Dobbiamo pensare che ogni occasione creiamo potrebbe essere l’ultima. Dobbiamo insistere, abbiamo i nostri concerti e domani è una gara importante. Vogliamo prendere l’energia dai tifosi.

Che Fiorentina mi aspetto visto che è dopo la sosta? È una partita particolare per via di Davide Astori, per noi ogni partita ed ogni allenamento è per lui. Mi aspetto una Fiorentina vogliosa, voglio fare la partita, soffrendo ma con voglia di vincere. Biraghi gol decisivo?

È un gregario positivo. Alla base ci sono talento e qualità. Lavora tanto, ha continuità e fiducia. I suoi miglioramenti sono evidenti, lui come altri stanno crescendo. Nessun giocatore è ancora al massimo delle possibilità ed io come allenatore le pretendo.

Un mio desiderio? Oggi la squadra mi ha regalato del buon vino toscano, mi aspetto da loro però un altro regalo. Vorrei un regalo per i tifosi… Lo meritano, e mi riferisco al trofeo. Alla proprietà chiedo ancora questa vicinanza, li sento sempre e ci aiuta molto.

Pjaca? L’ho visto bene la sua condizione sta migliorando, ha le qualità per fare bene. Si sta applicando e non deve pensare al minutaggio. Sa bene che la sua migliore prestazione è arrivata a Milano. Deve dare l’anima indipendentemente se parte titolare o meno, è sulla strada giusta.

Esultanze per Astori? Quello che ci ha lasciato Astori mi ha migliorato come persona, ha migliorato tutti sul piano soprattutto umano. Sono dimostrazioni che ho per le mani un gruppo importante. Io mi sto divertendo, ho molta soddisfazione.

Ragazze della pallavolo? Sensazioni positive.

Palle inattive? Curiamo particolarmente questo aspetto. Sono temibili in entrambi i casi. Concentriamoci su far bene.

Veretout? Sta migliorando tutti i suoi numeri a livello anche di soluzioni e non sarà un problema spostarlo da interno visto che Norgaard sta crescendo. E non avrò dubbi a schierarlo titolare. L’unico che può fare un solo ruolo è Benassi. Ogni partita è diversa, cercherò di sfruttare questo aspetto”.

Comments

comments