15 Giugno 2021 · 23:39
25.2 C
Firenze

Pioli: “La Lazio si lamenta dall’inizio dell’anno. Saponara capitano, Dragowski in difficoltà”

Stefano Pioli ha parlato alla vigilia di Sassuolo-Fiorentina. Ecco le sue parole in conferenza stampa:

“I giocatori stanno bene, naturalmente abbiamo fatto poco, abbiamo perlopiù recuperato. L’ultima è stata una partita difficile abbiamo giocato in dieci. Valuterò chi sta meglio. Partita troppo particolare, strana. Le partite che mancano sono sempre meno. Quella di domani troppo importante per il finale. La Lazio ha sfruttato i nostri errori, ma è anche vero che abbiamo giocato con grande ritmo generosità. Ora troviamo una squadra informa, ma possiamo fare bene domani

Veretout? E’ normale che ha margini di miglioramento. E’ qui al suo primo anno, il nostro campionato ha altre letture. Senza Badelj lo uso più in fase difensiva, con lui gioca spesso anche negli inserimenti con i tiri fuori

La squadra sa che la settimana finisce domani. Abbiamo ottenuto poco nelle due precedenti ma sappiamo che dobbiamo pensare a domani con voglia. Dragowski è entrato in un momento non facile. E’ bravo, preparato e ha il vantaggio di sapere oggi che domani giocherà.

Babacar è un giocatore di qualità e talento. Dobbiamo prestare attenzione. Io ho fatto le mie scelte, lui si è messo a disposizione ma a gennaio la società e lui hanno preso strade diverse.

Abbiamo dei dati precisi. Abbiamo corso anche di più della Lazio. E’ stata una stagione pesante, le energie sono minori ma dobbiamo stringere i denti perché in queste 5 partite sapremo che fine ha fatto il nostro lavoro. Starò attento a tutte le situazioni ma per ora la squadra sta rispondendo bene. Possiamo raschiare ancora da qualche parte.

Mercato? Se avete queste preoccupazioni smettete di scrivere. Io potevo andar via nell’anno della retrocessione e non sono andato. Avevo una ottima offerta per tornare a giocare in Serie A, ma c’era un patto tra noi di ritornare subito in A. Il mercato è imprevedibile. A me piacerebbe tanto lavorare ancora con questa squadra, anche se non ci faremo condizionare dai sentimenti. Al momento non è questa la nostra preoccupazione. Siamo concentrati a dare il massimo fino al 20 maggio.

In Italia, mi dispiace dirlo, facciamo fatica a cambiare mentalità. Se non miglioriamo la cultura sportiva… è dall’inizio dell’anno che qualcuno si lamenta. Sono altra le sedi dove ragionare e fare questi confronti. Io resto coerente con me stesso

E’ una partita fondamentale quella di domani contro il Sassuolo, ce ne saranno altre. Ma i giocatori lo sanno che domani conta molto. Sicuramente è inaspettato vedere segnare poco il Sassuolo in questa stagione perchè ha tanti giocatori di talento. Domani non credo avremo problemi di assetto. Domani tutta la squadra dovrà giocare in un certo modo non solo la difesa.

Non ho dormito dopo la Lazio perché pensavo alla partita di domani. Se avessimo avuto una settimana normale avrei interpretato diversamente. Ma non c’è stato modo e bisogna pensare a domani

Badelj sta meglio. Lavora con più ritmo, il suo infortunio è noioso. Adesso sta bene ma ancora non ha calciato con quell’arto. Sta dando anche di più di quello che si aspettava. Però è chiaro che sarà decisiva la settimana prossima per capire. Speriamo torna con il Napoli

Se tu abbassi un giocatore preventivamente, vengono tutti sul portiere, se è già difficile così, diventa impossibile. Quando la punizione la calci così è sempre merito di chi la calcia. Veretout e Luis Alberto hanno fatto entrambi bene. Io lascerei da parte il discorso del portiere. Le prime due sono state situazioni su palle inattive. Soprattutto sul gol di Caceres, non siamo stati attenti. Nel terzo e quarto gol sono stati errori di concetto. Sempre in superiorità ma non messi bene. Al quarto gol abbiamo sbagliato una palla in uscita. Sono situazioni su cui lavorare e fare attenzione. Domani cercheremo di farne meno

Se Saponara sarà nei primi undici sarà capitano. Essere capitano è un valore e un onore. Un orgoglio. Chi la indossa deve saperla portare. Se toccasse a Riccardo sono sicuro lo farà nei migliori dei modi

Per tutto il lavoro fatto e per tutte le situazioni che ha sofferto. Per quello fatto a superare le difficoltà. Siamo partita da quasi niente. Poi tutto quello che ci è successo. Ma è giusto dare il merito alla squadra non solo per quella situazione ma per tutta la stagione e il lavoro fatto. Dobbiamo continuare a farlo ancora. Abbiamo speso tanto ma siamo forti, abbiamo una bella capacità, un gran cuore e anche altro lì sotto”.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

TGR Rai, Antognoni, ancora non c’è l’accordo sul rinnovo: fitti contatti, offerto un ruolo diverso

La Fiorentina è molto attiva per quanto riguarda i rinnovi. Quello di Giancarlo Antognoni scadrà il 30 giugno. Secondo TGR Rai, tra i dirigenti...

TGR Rai, Ribery vuole restare ma c’è distanza tra Fiorentina ed il giocatore sull’ingaggio per il rinnovo

Secondo il TGR Rai Toscana, l'intenzione di Franck Ribery è quella di restare alla Fiorentina ma il suo ingaggio dovrà essere ridotto. La distanza...

CALENDARIO