In conferenza stampa alla vigilia di Sampdoria-Fiorentina ha parlato Stefano Pioli. Queste le sue parole:

“Domani inizia un altro campionato, la sosta serviva per rifiatare ma è stato strano dare sette giorni di pausa ai giocatori dopo una serie di match fitti. E’ stata utile per recuperare e sarebbe utile in futuro dare ai giocatori una settimana in più. I giocatori li ho visti concentrati e sono pronti per giocare la sfida di domani, ma le incognite sullo stato di forma sono uguali per tutti.

Thereau sarà assente per una frattura alla costola. Credo che la nostra situazione sia abbastanza chiara e la classifica certifica delle posizioni da risolvere: dalla sesta alla dodicesima ci sono pochissimi punti. La Samp e l’Udinese hanno una partita in meno e quindi quando affronti avversari vicini, si può parlare di scontro diretto, anche se non sarà una partita decisiva. Domani inizia un altro campionato, saranno tutte e 18 partite dello stesso valore.

Da un punto di vista difensivo Eysseric copre meglio di Thereau. Da Eysseric e Saponara mi aspetto tanto nel girone di ritorno. Saponara sta meglio adesso, ha avuto tanti problemi fisici che ne hanno bloccato la crescita.

Chi giocherà al posto di Veretout non farà le stesse cose di Veretout perché avrà altre caratteristiche. Ci manca un interno di centrocampo perché la squadra era stata costruita per un centrocampo a due e Veretout avrebbe dovuto giocare avanti la difesa. Poi le cose sono cambiate.

Vitor Hugo è cresciuto tanto, gli è servito del tempo ma i difensori brasiliani sono abituati all’individualità. Lui non si è mai depresso anche quando non ha giocato.

Tutti coloro che alle 16 partiranno per Genova hanno lavorato bene, Babacar è tra quelli. Potrebbe anche giocare dall’inizio.

Lavorare con il mercato? Non ho mai avuto un gennaio così tranquillo, non c’è stato un giocatore che sia venuto da me a parlare di mercato. Ho visto giocatori attenti e concentrati, eventuali disturbi devono rimanere fuori dal campo, ho visto solo motivazione e concentrazione e sono soddisfatto di questi atteggiamenti. Che poi il mercato sia lungo e fastidioso sì, ma noi lavoriamo a prescindere. Nessun giocatore è venuto a chiedermi la cessione.

I pericoli della Sampdoria sono tanti. Il loro tridente d’attacco è pericoloso come è molto forte Ramirez che conosco bene.

La squadra più forte nella corsa all’Europa League è l’Atalanta. Come organico il Milan ma noi ce la vogliamo giocare anche se non siamo i più forti.”

Comments

comments