Uno stacco di testa dei suoi, di quelli che a Bergamo se ne sono visto tanti, ma forse il più bello della carriera per il suo valore: Mauricio Pinilla,dall’altra parte del mondo, non ha smesso di segnare e di dare spettacolo, proprio come ha fatto nella notte italiana con la sua Universidad de Chile.

Sul finire del primo tempo contro l’Antofagasta Pinigol si è avventato su un cross proveniente dalla destra, ha sovrastato il proprio marcatore e con una rabbiosa torsione di testa ha portato in vantaggio i suoi: la gioia del gol e le lacrime, perché il primo pensiero, forse l’unico che gli passava per la testa, è andato a Davide Astori, ex compagno ai tempi del Cagliari scomparso tragicamente qualche ora prima nel ritiro della Fiorentina a Udine.

L’attaccante cileno aveva affidato a Instagram, come molti colleghi, il suo saluto al capitano viola, pochi minuti dopo che si era diffusa la notizia: “Sconvolto e senza parole, riposa in pace amico mio. Quante battaglie insieme e quante gioie. Uomo vero, ci mancherai tantissimo. Un abbraccio fraterno alla sua famiglia”

Ad accompagnare le parole le immagini, una carrellata di foto con la maglia del Cagliari, con l’altro inseparabile compagno Radja Nainggolan.

Poi un lungo silenzio, fino alla partita che lo attendeva domenica sera: forse avrebbe preferito non giocare nemmeno, come è successo in Italia, ma poi sul campo Pinilla ha risposto come sempre, mettendo la palla in rete.

Prima il bacio alla fascia nera che portava al braccio in segno di lutto, poi in ginocchio con gli indici al cielo a indicare le stelle: “Ciao Davide ci mancherai tantissimo amico mio, portati questo gol. Rimarrai sempre nei nostri cuori”.

Fonte:Bergamosport

Comments

comments