Di Chiara Cianferoni

Per parlare della Fiorentina abbiamo intervistato ai microfoni di Labaroviola, Ilario Pensosi, ex responsabile scouting Vicenza, Reggiana, Arezzo, Padova,Ancona e Fano ed ex direttore sportivo del Sansepolcro e Massese.

1) Sei favorevole o contrario alla ripartenza del campionato?

Sono favorevole alla riforma del calcio in termini di: diritti tv, riforme fiscali, normativa figc , sostenibilità finanziaria e economica del sistema calcio. Tale riforma deve ripartire dal dilettantismo e dalla Lega Pro, lì deve esserci un segnale chiaro e coinciso della FIGC per farlo rinascere; la vera partita decisiva è li .
Oggi se decidono si riprendere, ripongo chance per Play off e Play out visti tempi e termine campionato, ma non escluso assegnazione diretta dello scudetto e degli altri verdetti.

2) Cosa ne pensi del possibile arrivo di Andrea Belotti nella Fiorentina? Potrebbe fare coppia con Vlahovic…

Commisso ha trasmesso entusiasmo e vitalità a questa città, smarrita in precedenza. Ha dimostrato di operare con programmazione e passione, con obiettivi chiari e trasparenti. Si è accerchiato di persone competenti nel calcio e ha voglia di fare ritornare questa città ai suoi allori. Gli investimenti sulla Fiorentina come già dichiarato dipendono dalla questione stadio e centro sportivo , e io sono pienamente d’accordo. Belotti è perfetto per il suo progetto (italianità, spessore e innalza il livello).

3) Il centrocampista marocchino, Amrabat é il futuro della Fiorentina. In quale modulo si può adattare meglio alle sue caratteristiche?

Amrabat diventerà un centrocampista di spessore internazionale. Un vero acquisto di livello importante per raggiungere traguardi. Grazie a Juric è maturato tatticamente e ha migliorato le sue caratteristiche indiscusse. Può giocare in tutti i ruoli di centrocampo, è veramente completo e può migliorare ancora.

3) La situazione sul nuovo stadio é in stand-by… Cosa ne pensi delle parole del presidente Rocco Commisso sulla possibile ristrutturazione dello stadio Franchi?

Collegandomi a prima, sono pienamente concordo. Terminato il coronavirus, disporre di uno stadio innovativo e privato, consente risorse economiche e finanziarie per determinare obiettivi importanti. La scommessa è lì, nello stadio e centro sportivo.

4) Nel reparto difensivo cosa cambieresti? Hai delle novità sul calciomercato?

In difesa, dipende dalla permanenza di Milenkovic, oggetto di desiderio di tante big. Se la Fiorentina vuole puntare a qualcosa di importante, deve riuscire nella permanenza dei suoi gioielli (Chiesa, Milenkovic, Castrovilli), nel rinnovo di Dalbert e in acquisto mirati. Il centrocampista Paquetà del Milan sarebbe un grande acquisto. Talento inespresso nel Milan per vari motivi e il difensore bianconero Rugani consentirebbero una scia da protagonisti. Infine anche l’attaccante in prestito al Hellas Verona dall’Inter, Salcedo, mi piace molto.