8 Marzo 2021 · 03:17
7.5 C
Firenze

Pedullà: “Kokorin in dirittura di arrivo. È meglio pensare a una rivoluzione del management”

Il commento di Alfredo Pedullà sul possibile trasferimento di Kokorin alla Fiorentina

Alfredo Pedullà, noto esperto di calciomercato di Sportitalia, ha commentato l’operazione Kokorin-Fiorentina tramite un articolo riportato su Gazzetta.it. Ecco un riassunto del suo pensiero:

“Aleksandr Kokorin alla Fiorentina dopo un mini inseguimento, lungo poco più di un mese. È lui, certo che è lui, l’attaccante esterno che i viola hanno scelto per scortare nel migliore dei modi Vlahovic. All’alba dei suoi 30 anni e malgrado le smentite di Daniele Pradè che prima di Natale disse “mai trattato”, evidentemente un goffo tentativo di nascondere un’operazione ormai in dirittura. Lo Spartak Mosca ha aperto, 5 milioni di euro sono una bella scommessa, possibilmente da vincere, per quello che da molti ancora oggi è definito il miglior calciatore russo in circolazione. I colpi li ha, li ha sempre avuti. La testa l’ha messa a posto, almeno questa è una speranza, semplicemente perché la fallimentare Fiorentina ha bisogno di lui.

L’UNICO RISCHIO “Cinque milioni valgono bene questa operazione, stiamo parlando di un attaccante forte che abbina quantità e qualità, grandi colpi che spesso portano alla disponibilità di sacrificarsi per la squadra. Per avere una recensione assoluta di Kokorin basterebbe chiedere a Fabio Capello e Roberto Mancini che risponderebbero in coro: con quelle qualità, all’alba dei 30, è un vero affare pagare cinque milioni con possibilità alte di avere un ritorno tecnico interessante. E se proprio andasse male, si tratterebbe di cinque milioni non di un capitale. La Fiorentina del futuro potrebbe cambiare pelle dietro la scrivania, intanto si concentra sul mercato: pescare in Russia non significa dare il via libera alla cessione di Kouame, la tendenza è quella di liberarlo soltanto se arrivasse un’offerta superiore o molto vicina ai 20 milioni“.

L’ESTERNO GIUSTO “Siccome non conta soltanto il campo, ma anche gli atteggiamenti e i comportamenti fuori, la speranza è che Aleksandr abbia messo la testa a posto. Dicono: adesso è sposato, è tranquillo, non va a caccia di rogne. Limitiamoci dunque all’aspetto tecnico: la Fiorentina cercava proprio un attaccante così, in modo da tutelare meglio anche Ribery e Callejon. Cinque milioni sono una spesa giusta, il problema è un altro: lo scorso gennaio Commisso spese talmente tanto che ancora non ha capito se gli hanno fatto uno scherzo di cattivo gusto facendogli investire tutti quei soldi. Oppure se, soluzione non da scartare, forse è meglio pensare a una rivoluzione del management nella speranza che questa stagione finisca presto. E che Kokorin faccia parlare soltanto il campo”.

LEGGI ANCHE:

SCONTRO IN CASA ATALANTA PER GOMEZ ALLA FIORENTINA. TUTTO POSSIBILE, ROMA E LAZIO DIETRO I VIOLA

Scontro in casa Atalanta per Gomez alla Fiorentina. Tutto possibile, Roma e Lazio dietro i viola

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Caressa: “Bloccato nel traffico a Firenze, mi portò in moto allo stadio un tifoso della Fiorentina”

Curioso aneddoto quello raccontato da Fabio Caressa nel corso della trasmissione "Il club" in onda su Sky Sport, una scena molto simile a quella...

La formula per restare in A esiste 3×12=36/2=18+26=44 ma i numeri non bastano, serve altro

Sembrava che i botti fuori al centro sportivo avessero funzionato, e invece abbiamo ripreso gol nel finale Può sembrare una formula magica ma è solo...

CALENDARIO