19 Gennaio 2022 · 14:48
11.1 C
Firenze

PAGELLE VIOLA: RIBERY, GOL ALLA BAGGIO. SORPRESA GHEZZAL. BADELJ FANTASMA, DRAGO… LUCI ED OMBRE.

A cura di Stefano Borgi:

DRAGOWSKI: 6  Decisivo su Parolo nel primo tempo, anche su Jony nel secondo. Provoca il rigore del pareggio…  e lì poteva far meglio. Incolpevole sul destro vincente di Luis Alberto. A metà del guado.

MILENKOVIC: 6 Un’ammonizione gratuita (e forse eccessiva) per lui, però il ragazzo se la cava in marcatura su Immobile. Che segna solo su rigore. Concreto.

PEZZELLA: 6,5  rischi limitati contro la seconda in classifica. Merito anche suo. Lucido.

CECCHERINI: 6  non fa danni, e va già bene così. (dal 74′ VENUTI):

LIROLA: 5,5  bello uno strappo nel secondo tempo, ma ha fatto solo quello. Anonimo.

GHEZZAL: 6,5 Obiettivamente ci ha sorpreso. La traversa in apertura di ripresa grida vendetta, e pure il mancino a lato di millimetri del 70′. Sfortunato.

BADELJ: 4,5  Il croato si vede poco, ma il pallone (per un’ora) sembra girare. Però Luis Alberto gli scappa neanche tra gli amatori, e lui non ha neppure la forza di spendere un’ammonizione. Errore (indolenza, non curanza, disinteresse) da matita blù. (dall’84’ PULGAR): S.V.

CASTROVILLI: 6  Più quantità che qualità per il promesso numero 10. Pronti via, e nel secondo tempo spreca l’occasione del raddoppio, però non si risparmia. La porta a casa.

DALBERT: 5  L’ammonizione in apertura su Lazzari lo inibisce. E lo limita. Dopo il Brescia, possiamo parlare di recidività. Iachini se ne accorge e lo cambia all’intervallo. (dal 46′ IGOR): 5,5  buono l’approccio del brasiliano, da quella parte giostra Lazzari… cliente difficilissimo. Però… poco reattivo sul rimpallo che libera Luis Alberto. Ed è un errore decisivo.

RIBERY: 8 Il gol lo hanno visto tutti: un’autentica opera d’arte. La prestazione, invece, ci dice che Franck è di un altro pianeta. Fuoriclasse. (dall’84’ SOTTIL): S.V.

CUTRONE: 6 Patrick esce scontento, ma sbaglia: lotta, sgomita, fa salire la squadra (dal 62′ VLAHOVIC): 5 Entra nel miglior momento della Lazio, e non incide. Poi l’espulsione… Che dire? Beata (eufemismo) gioventù.

IACHINI (CARRILLO): 6 azzecca la mossa Ghezzal, e nessuno ci credeva. Canna totalmente la riesumazione di Badelj. Comunque non sfigura di fronte ad una pretendente allo scudetto. Ordinario. 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO