Non solo i cinesi: secondo quanto riporta il Corriere dell sport, infatti, in coda per Nikola Kalinic ci sono anche gli inglesi dell’Aston Villa e quelli del West Ham pronti a sborsare 45 milioni di euro in contanti per la società viola. Siamo però sotto la soglia prevista dalla clausola rescissoria, fissata a 50 milioni di euro e quindi per il momento la Fiorentina può dire di no.

Comments

comments