Il centrocampista classe 2000 Traorè, adesso all’Empoli ma acquistato dalla Fiorentina per giugnoha parlato a Sport Week. Queste le sue parole:

Sono arrivato ad Empoli grazie a Giovanni Galli. Era dirigente della Lucchese, andai lì un paio di giorni, superai il provino ma non so perché non mi presero. Galli però fece un giro di telefonate e approdai in azzurro. I miei idoli sono Ronaldinho e Iniesta, Ronaldinho è il brasiliano preferito di tutti i ragazzi africani, il suo calcio è fantasia e allegria. Iniesta invece mi piaceva per la sua tecnica, i passaggi, l’intelligenza.

Non ho paura del salto dall’Empoli alla Fiorentina, mi aspetta qualcosa di importante. Pasqual mi ha detto che a Firenze vivono di calcio. Ma anche io vivo di calcio, quindi non ci saranno problemi”.