24 Luglio 2024 · Ultimo aggiornamento: 23:47

Labaro viola: il mondo viola minuto per minuto
Montolivo difende Bonaventura: “Sbagliato il comportamento verso di lui. Milan? Ancora non capisco…”
Rassegna Stampa

Montolivo difende Bonaventura: “Sbagliato il comportamento verso di lui. Milan? Ancora non capisco…”

Redazione

13 Ottobre · 14:20

Aggiornamento: 13 Ottobre 2020 · 14:20

Condividi:

Riccardo Montolivo è stato intervistato in esclusiva dalla Gazzetta dello Sport, queste le sue parole su Bonaventura e sul suo addio al Milan:

Mi spiace per Bonaventura, un ragazzo affidabile e dal rendimento assicurato: chiudergli la porta così, per motivi di età, l’ho trovato sbagliato»

Alla fine una spiegazione sull fatto che sei stato abbandonato e messo da parte se l’è data?
«No, non ho la risposta a quella stagione maledetta. E le risposte che mi hanno dato non corrispondono al vero. Comunque ho avuto problemi con alcune persone del club, ma non con il club. E poi da parte mia penso di aver sempre avuto un comportamento impeccabile».

LEGGI ANCHE, COMMISSO: “UN POVERO IMMIGRATO HA DOVUTO FINANZIARE GLI AGNELLI…”

Commisso: “Un povero immigrato ha finanziato gli Agnelli per Chiesa. Deluso da Federico”

 

3 commenti su “Montolivo difende Bonaventura: “Sbagliato il comportamento verso di lui. Milan? Ancora non capisco…””

  1. Che dire? Te ne andasti nel modo più brutto che si potesse fare, dovevi vincere e il Milan ha vissuto nella mediocrità di pari passo alla tua carriera di calciatore……. poi ti hanno servito…. eccome!
    Le tue considerazioni su Bonaventura?
    Lascia perdere, parlane coi tuoi amici (se li hai) su a milano

    Rispondi
  2. Scrivo questo commento per essere un po’ più preciso e meno offensivo.
    Mongolico ha fatto un grave errore, quello di non capire che il Milan era già in parabola discendente e che a Firenze sarebbe stato una bandiera. Inoltre ha mancato di riconoscenza verso la società che lo ha valorizzato.
    I problemi con il Milan sono comunque non capitoli, probabilmente si è scontrato con la dirigenza o l’allenatore e gliela hanno fatta pagare.
    Poteva però chiedere di essere ceduto o al limite rescindere il contratto con il Milan e giocare altrove. Caro Riccardo in verità hai pensato che era meglio il lauto ingaggio del Milan. Scelta anche condivisibile perché chiunque forse l’avrebbe fatta ( vorrei vedere se qualcuno di noi avrebbe voglia di rinunciare a qualche milione io di €)
    Forza viola

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Testata giornalistica | Autorizzazione Tribunale di Firenze n.6004 del 03/11/2015
Edimedia editore | Proprietario: Flavio Ognissanti | P. IVA: IT04217880717

© Copyright 2020 - 2024 | Designed and developed by Kobold Studio