18 Ottobre 2021 · 16:49
20 C
Firenze

Montella: “Chiesa non si sentiva di giocare, mentalmente non stava bene. I tifosi hanno ragione”

A margine del ko sul campo dell’Hellas Verona, il tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella è atteso nella sala stampa del Bentegodi per la conferenza post-partita.

Perché Chiesa non è entrato?
“Non stava bene, stamattina non si sentiva in grado di giocare. Come tutti i giocatori gioca se sta bene mentalmente oltre che fisicamente”.

La Fiorentina è mancata oggi.
“A livello tecnico non siamo andati bene. Sotto il punto di vista dell’impegno c’è stato, il Verona a tratti ci è stato superiore, ha messo tutti in difficoltà. Mi aspettavo qualcosa in più a livello tecnico”.

Si aspettava una risposta diversa?
“A Cagliari ero arrabbiato perché non abbiamo giocato, oggi potevamo fare di più tecnicamente. Devo fare i complimenti a Cristoforo che non giocava da tanto, ha speso moltissimo. Era uno di quelli che aveva tutte le attenuanti per non dare il massimo”.

Vlahovic ha avuto difficoltà.
“Sì è battuto, ha dato una mano. Sta crescendo, vorremo segnasse sempre ma ha avuto buone opportunità, così come Ribery”.

I fischi nel finale?
“Li comprendo, perché ci hanno incitato tutto il campionato. Hanno palesato un malessere in maniera civile. Proveremo a farli tornare con noi con i risultati, è brutto perdere ma abbiamo fatto diverse partite di alto livello, che nessuno si aspettava. Ci danno fastidio le ultime sconfitte, ma le aspettative erano ben altre. È un momento particolare che dobbiamo gestire, e deve servire a migliorare. Quando torneremo alla vittoria ritroveremo l’entusiasmo. Le aspettative si erano alzate qualche settimana fa”.

Un giudizio su Verre?
“L’ho visto crescere, sono contento. Ci ha messo un po’ ad affermarsi, gli faccio i complimenti. Al Verona bisogna fare i complimenti, ha un’anima e gioca con continuità, senza pressione. Sta facendo un ottimo campionato”.

Queste le considerazioni a DAZN di Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina, dopo la sconfitta in casa dell’Hellas Verona:

“Non abbiamo fatto una buona gara a livello tecnico, è evidente. La gara stava scivolando su un pari, fin quando non abbiamo preso gol su un’uscita estemporanea ma quest’anno con il Verona hanno sofferto tutti. Qualcosa ci è mancato, penso che ci sia pure qualche attenuante. Il momento è difficile, e talvolta però si cresce. Fa male perdere, nella prossima partita dovremo mettere qualcosa di più”.

Preoccupato dalla difesa?
“Il giusto. So che per una squadra ci sono momenti difficili, questo lo è. Due settimane fa abbiamo perso in modo inspiegabile per l’atteggiamento. Bisogna lavorare perché ci sono modi per reagire. Dobbiamo tornare a conquistare i tifosi perché dopo queste due sconfitte saranno più preoccupati e più distanti”.

Fischi a fine partita?
“Ci stanno, se la squadra non ha fatto benissimo. Per un mese e mezzo abbiamo incassato gli applausi, ora i fischi”.

Le condizioni di Pezzella? E Chiesa?
“Pezzella ha avuto un trauma forte, ora farà accertamenti. L’assenza è pesante. Federico invece non sta bene, giocherà quando starà bene fisicamente e mentalmente”.

C’entrano le voci?
“Non lo so, non ho letto tanto ma farà quel che meglio crede”.

Tuttomercatoweb.com

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO