Jesús Joaquín Fernández Sáez de la Torre, meglio noto come Suso, è senza dubbio l’uomo del momento i casa Milan ed una delle note più liete della nostra Serie A. Talento cristallino classe ’93, forse il mondo del calcio ha atteso troppo a lungo, nei vari passaggi a vuoto prima a Liverpool e poi nella sua prima esperienza rossonera, la sua definitiva esplosione che, forse, è arrivata con i due grandi gol realizzati nel derby. Ma forse non tutti sanno che il talento di Cadice, in passato, è stato veramente ad un passo dalla Fiorentina. Infatti, come ha raccontato l’ex direttore tecnico zviola Eduardo Macía attualmente capo osservatore al Leicester di Ranieri alla Gazzetta dello Sport, pare che Montella, nella sua ultima stagione sulla panchina della Fiorentina, fosse alla ricerca di un giocatore di qualità e fantasia per rinforzare il centrocampo, ed il nome dell’attuale esterno del Milan fu suggerito con insistenza dall’allora numero 10 viola, Alberto Aquilani, che era stato suo compagno a Liverpool. Tuttavia, come racconta Macía: “Ne parlammo anche con Montella, ma poi decidemmo di prendere altre strade”.

Comments

comments