Il miglior acquisto è aver ritrovato Paulo Sousa. Tra Barcellona e Leicester ecco la Fiorentina. Il pensiero di Alessandro Taddei

Il miglior acquisto è aver ritrovato Paulo Sousa. Tra Barcellona e Leicester ecco la Fiorentina. Il pensiero di Alessandro Taddei

C’erano tanti dubbi su questa nuova Fiorentina, forse ci sono ancora e forse ci saranno anche nel prossimo futuro. Le cose che mi preoccupavano di più al netto del valore della rosa, mercato finito da tempo, con valutazione finale chiara da subito erano altre, prendere atto che non siamo il Barcellona era ed è come calciare un rigore a porta vuota. Detto questo, gli stessi discorsi venivano fatti a Leicester l’anno scorso per la squadra di casa, ma ciò che conta, come la squadra inglese insegna, è sempre il campo e quando si scende sul terreno di gioco con convinzione e abnegazione è tutta un’altra storia, lo sanno anche i muri e lo sanno anche gli attaccanti della Roma che sono rimbalzati spesso su Milic e Tomovic che non sono propriamente due da pallone d’oro.

Questa era la mia grande preoccupazione, la mancanza di motivazioni, calciatori normali che già l’anno scorso per sei mesi erano andati oltre i propri limiti e soprattutto un allenatore molto preparato, che sembrava però aver perso ogni tipo di stimolo. Niente di tutto ciò, una partita conta poco si sa, ma fare bella figura con la Roma, al di là del risultato non può essere un caso, restare ben messi in campo per 99 minuti, tanto è durata questa partita è sintomatico di una crescita della condizione e soprattutto di tanta tanta concentrazione.

Come dicevo, tra frittate bruciacchiate e scarse motivazioni, il primo imputato era proprio l’allenatore portoghese, che invece si è presentato in campo indiavolato come sempre, con un idea splendida, restare corti, non prenderle e punirli in contropiede almeno per buona parte della partita. La cosa che mi è piaciuta da morire è stata la gestione del match e la voglia di vincerla, di rischiare quando ha inserito la seconda punta insieme a Bernardeschi praticamente a un quarto d’ora dalla fine. È andata bene, aggiungo che se è vero che tutti e due potevamo vincere, il fatto che sia toccato a noi è la prova che non abbiamo rubato nulla. Aver ritrovato Sousa è il nostro miglior acquisto..
Alessandro Taddei

Radio Blu – Rtv 38

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments