6 Dicembre 2021 · 16:34
9 C
Firenze

“Meglio tredicesimi che con Vlahovic in campo” “Gobbo di m..” rabbia viola contro Vlahovic

Nessun fischio prima della partita, nessun fischio durante la partita, ma alla fine della gara esplode la rabbia viola contro Vlahovic

Come scrive la Gazzetta, la Fiorentina ieri non ha perso solo la partita. Perché insieme ai punti l’impressione è che se ne sia andata anche un po’ di serenità, un bel pezzo di spensieratezza e anche il vento in poppa che aveva spinto l’ambiente in questo inizio di stagione pare aver cominciato a cambiare direzione. Siamo appena all’inizio e il tempo per rimettere tutto a posto c’è.

Domenica al Franchi arriva il Cagliari e una vittoria darebbe una bella pennellata di bianco a coprir le prime macchie scure apparse a Venezia. Serve però uscire dall’equivoco Vlahovic. Perché se il pensiero unico è da sempre pericoloso, anche l’argomento unico, calcisticamente parlando, porta solo guai. E a Firenze da un paio di settimane si parla solo del centravanti serbo.

Il 26 settembre la Fiorentina vinceva a Udine con un rigore di Vlahovic. Il coro maggiormente intonato dai tifosi in trasferta era “Dusan, Dusan” e il serbo dopo la gara postava una foto con tanto di cuori viola. Ieri dopo la partita una parte dei tifosi, che fossero 10 o 50 poco importa, gli ha urlato “gobbo di m…” e “pezzo di m…” ed è volata in campo addirittura un’asta di una bandiera. Con il fiorentino Venuti e il capitano Biraghi che tentavano invano di calmare gli animi.

La situazione è precipitata in tre settimane tra annunci di mancato rinnovo a cifre altissime e il parallelo silenzio in cui si è trincerato Vlahovic. La serenità iniziale è diventata pace armata trasformandosi ieri in un piccolo focolaio di guerra. Serve trovare un accordo per il bene di tutti. Perché anche se il mercato di gennaio dovesse rivoluzionare l’attacco viola (probabile, ma non scontato), mancano due mesi e mezzo a quel momento.

La partita di ieri ha detto questo. Nessun insulto al giocatore nel pregara, nessun coro personale pro o contro durante il match. Poi quanto raccontato nei minuti dopo il triplice fischio. Il giorno dopo, manco a dirlo, buona parte dei discorsi dei tifosi vira sul centravanti. Non tutti eh. Perché la prestazione dei singoli e le scelte di formazione sono argomenti decisamente dibattuti. Ma Vlahovic resta in cima.

Anche perché tra le varie foto postate ad esempio dal club sui social c’è anche quella di un duello tra il centravanti e un avversario. Assist perfetto per parlarne. C’è chi richiama all’umiltà, chi dice “meno male era gasatissimo” in riferimento alle parole di Italiano nel pre partita, qualcuno propone il “VlahovicOut”: addirittura altri tornando indietro vorrebbero addirittura Munteanu (giovane della Primavera del 2002) titolare.

C’è anche spazio per l’ironia “Farsi annullare da Svoboda e Ceccaroni, succede quando sei solo un po’ più lento di Haaland”. Da segnalare sempre il partito di chi lo vorrebbe fuori pur non avendo la Fiorentina alcun altro attaccante escluso il misterioso Kokorin. “Meglio tredicesimi con Vlahovic in tribuna che quinti con lui in campo” e “Si vede che ha la testa altrove”, “A guardare fino al 2023” tanto per fare degli esempi. Qualche offesa qua e là ma anche una parte che invece lo difende “È l’unico che tira in porta”, “Che bisogno c’era di scatenare questo inferno”, “Tutti hanno giocatori che non rinnovano ma solo qui facciamo caos”.

GALLI COMMENTA DOPO LA SCONFITTA VIOLA A VENEZIA

Galli: “Se Vlahovic continua così farà 0 gol. Marcare Callejon è uno scherzo, Amrabat non è un regista”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO