21 Ottobre 2021 · 01:17
14 C
Firenze

Malagò: “Il Viola Park la miglior cosa di Commisso alla Fiorentina. Interessati allo stadio”

Il presidente del CONI Giovanni Malagò questa mattina ha visitato il Viola Park invitato da Commisso e Joe Barone

Giovanni Malagò, presidente del CONI, ha fatto visita questa mattina al cantiere del Viola Park a Bagno a Ripoli, queste le sue parole registrate da TMW:

“Sono onesto: io sono stupefatto dall’importanza e dalla qualità di questo progetto. Credo di essere un discreto conoscitore di realtà analoghe, anche molto prestigiose, ma realisticamente quello che ho visto qui oggi non l’ho visto da nessuna parte. Questa straordinaria capacità di riunire tutti i settori della squadra dalla primavera, al femminile fino alla prima squadra. C’è anche un piccolo stadio per femminile e primavera o le amichevoli della prima squadra. Ma anche la qualità del posto che è decisiva, sembra un quadro degli impressionisti. Con un investimento importante e coraggioso. Mi sono permesso di dire a Barone e a Commisso che mi ha chiamato, che è la cosa migliore che potessero fare per la Fiorentina perché il club così patrimonializza qualcosa e lascia in eredità una costa stupenda a tutti i ragazzi e ragazze che vogliono fare calcio. Devo fare davvero i miei complimenti, i ragazzi vorranno venire qui a studiare e ad allenarsi”.

A Firenze è molto attuale anche il tema relativo allo stadio.
“Questa mattina ho parlato con il sindaco Nardella e mi ha raccontato lo stato dell’arte. Mi sembra che la nave sia nella giusta direzione. C’è l’interesse della società, me l’hanno confermato Barone e Commisso. Gente seria e a cui bisogna essere grati perché stanno restituendo qualcosa della loro infanzia che non è una cosa banale. Ci sono tutti i presupposti e spero che anche nel rispetto delle leggi, che anche quel progetto vada a dama il prima possibile anche nell’interesse dell’intera città”.

Di cosa avete parlato con il presidente Commisso?
“Sono una persona che non dice mai bugie. Ci ho parlato ma spesso sono costretto a omettere le cose che ci siamo detti per rispetto dell’interlocutore”.

LE ULTIME SULLE CONDIZIONI DI CASTROVILLI

Gazzetta, Castrovilli fuori ancora 2-3 settimane: rientro lontano, oggi avrà un’altra visita 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO