Kalinic ha i bagagli già pronti e il piede sulla soglia, pronto a trasferirsi a Milano, sponda rossonera. L’accordo con il Milan è ancora da perfezionare e si discute sulla base di trenta milioni. Difficile riuscire a strappare qualcosa in più bonus compresi. Ma la Fiorentina, al di là di questo, avrà la necessità di trovare un attaccante in grado di sostituirlo nell’idea di gioco di Pioli. Se Simeone resta il candidato numero uno alla successione del croato, la Fiorentina prova a battere altre strade, anche perché c’è da valutare la posizione di Babacar che non vorrebbe passare un’altra stagione da ‘bomber di scorta’. Ma vorrebbe avere la certezza di giocarsela alla pari con chi arriverà per indossare una maglia da titolare.

L’Udinese, comunque, sorveglia la situazione, pensando di andare all’assalto del senegalese nel caso decidesse di lasciare i viola. Corvino intanto avrebbe anche fatto un sondaggio per Gianluca Caprari, la passata stagione si è messo in luce con il Pescara. Ora l’attaccante è tornato alla base: è di proprietà dell’Inter.
La Nazione

Comments

comments