Lunga intervista a Elena Linari, difensore dell’Atletico Madrid e dell’Italia ex giocatrice della Fiorentina dove ha vinto uno scudetto. Ecco le sue parole alla rivista L Football:

“Stiamo vivendo un momento particolare e fa un po’ strano anche a noi. Da una parte c’è maggiore attenzione e competizione ed è quello che volevamo per il nostro movimento, ma dall’altra bisogna trovare degli accordi. In merito ai diritti tv per esempio ci sono grandi club come Barcellona o Valencia a cui non cambierebbero molto le cose, mentre per alcune squadre minori potrebbero esserci maggiori guadagni”.

Cosa pensa dello sbarco del Real Madrid nel mondo femminile?
“Sono le nostre cugine-rivali e dalla prossima stagione si comincerà a fare davvero sul serio. Chi imposterà un progetto concreto e investirà di più farà la differenza. Il derby sarà, senza dubbio, la partita dell’anno. Il no di Guagni al Real Madrid? Non riesco a comprendere la sua scelta. Io rifarei sempre la scelta di andare all’estero, però sono più giovane di Alia. A Firenze è iniziato un nuovo ciclo, con un nuovo presidente che arriva dagli Stati Uniti e che sicuramente vuole fare bene. Finora sono riusciti a tenere Federico Chiesa e anche Alia è una bandiera importante per la città”.