20 Settembre 2020 · 19:49
25.9 C
Firenze

L’Atalanta perde in casa contro la Spal. Il vice di Gasperini espulso per proteste all’arbitro. Il racconto della partita

La SPAL espugna Bergamo per 2-1. Il solito Petagna e il bergamasco Valoti ribaltano il vantaggio di Iliic

LE FORMAZIONI – Gian Piero Gasperini sceglie Sportiello in porta al posto di Gollini in porta, mentre Djimsiti è out per la retroguardia. Sulla destra c’è, in emergenza, De Roon. Davanti il tridente classico con Gomez dietro a Ilicic e Zapata. Invece la SPAL utilizza Igor in difesa, con Di Francesco e l’ex di giornata Petagna come coppia d’attacco. Anche Berisha e Reca fra i titolari, in qualità di ex.

SUBITO AVANTI – Dopo due 5-0 di fila si attende un’Atalanta in grado di imporre subito il ritmo. Invece la SPAL va a un passo dal gol con Strefezza che, da lontano, manda all’angolino. Sportiello deve allungarsi per mandare in angolo. Poi, però, Zapata scalda i motori imbucando per Freuler, incapace di bucare Berisha. Invece Ilicic, pochi minuti dopo, non sbaglia: il colpo di tacco è pregevole, le responsabilità della difesa spallina sono però evidenti. La differenza è nella rapidità di rovesciare l’azione, perché pur giocando bene, gli uomini di Semplici preferiscono non verticalizzare se non sicuri: Sportiello deve comunque mettere i pugni su Dabo. L’occasione più lampante è per Zapata, però, che va via all’uomo e scaraventa un destro che fa tremare la traversa.

SPAL VIVA – Gli ospiti continuano però a provare, di nerbo e carattere, a pareggiare la partita. Così un paio di circostanze in area nerazzurra danno i brividi, ma allo scadere è Petagna, con un colpo di testa quasi da fermo, a prolungare sul palo più lontano un traversone dalla destra. A Sportiello battuto ci pensa il palo. Il primo tempo va in archivio sull’1-0, ma bastano nove minuti per il pari degli ospiti: Reca va via a Djimsiti sulla fascia e, invece di concludere, regala un bel pallone a Petagna che da due passi non può che insaccare.

RISULTATO RIBALTATO – L’Atalanta subisce l’assenza di Alejandro Gomez: è in campo ma è come se non ci fosse, senza lo spunto dei giorni migliori. Così il gol dà coraggio alla SPAL che, cinque minuti dopo, trova il gol vantaggio. Valoti fa fuori Toloi, poi si incunea dietro a Palomino e spara all’angolino: 2-1 a mezz’ora dal termine. Gasperini toglie Caldara per inserire Muriel, nel cambio che all’andata portò al 2-3 finale. L’Atalanta ricomincia a creare con Pasalic – che da pochi passi incrocia le gambe di Missiroli – poi con Zapata che, di testa, spedisce fuori.

LA FORZA DELLA DISPERAZIONE – L’Atalanta prova a riversarsi in avanti e, in un paio di circostanze, crea anche i presupposti per il pari. Non è però una serata brillante, e il risultato, al di là delle recriminazioni possibili, rispecchia questa mancata forza atletica che l’Atalanta ha sempre dimostrato nelle ultime vittorie casalinghe. All’ultimo secondo Berisha, poi, compie un miracolo su Zapata: la giusta fotografia della serata.

Tuttomercatoweb.com

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Di Marzio, la Fiorentina avanza per Luca Pellegrini. Domani incontro decisivo Raiola-Juventus

La Fiorentina avanza per Luca Pellegrini. Il Genoa è avanti nella trattativa con la Juventus, ma l'entourage del giocatore nelle ultime ore sta andando avanti a trattare con...

Schira: “Il Leeds vuole Pulgar. La Fiorentina per venderlo chiede almeno 15 milioni”

"Il Leeds è interessato ad Erick Pulgar - ha scritto Nicolò Schira in un tweet -. Contatti in corso con il suo agente Fernando...

CALENDARIO