L’Atalanta ha presentato oggi, a Bergamo, il progetto del suo nuovo stadio.

Il piano per il restyling completo dell’Atleti Azzurri d’Italia, diventato il 10 maggio scorso di proprietà della società nerazzurra, prevede lavori (anche sulla viabilità circostante) per una spesa complessiva di 35 milioni di euro.

Curve rifatte ex novo con 8 mila posti ciascuna per una capienza totale di 24 mila circa, copertura dei quattro settori e parcheggio interrato di fronte alla curva Sud, con spazi commerciali al piano terra e rampa d’accesso agli spalti al primo, ecco nello specifico quello che prevede il piano. Il termine dei lavori? Fine 2020.

“Il 17 ottobre di 110 anni fa è nata l’Atalanta, il 17 ottobre scorso abbiamo fatto l’atto di proprietà – ha dichiarato il presidente Antonio Percassi – è casa nostra, la realizzeremo con un progetto molto interessante, è costato tanto, soprattutto l’acquisizione. È un passo epocale per il club, aggiungendosi all’investimento già in atto per rinnovare la sede di Zingonia. Abbiamo visitato tante realtà in Europa, ora portiamo a Bergamo l’eccellenza”.

Gazzetta.it

Comments

comments