Come riporta La Repubblica con Federico Bernardeschi e la sua vicenda c’è da registrare anche una novità per i Della Valle: per la prima volta i proprietari della Fiorentina non hanno messo un veto alla cessione del giocatore a società italiane, come è sempre avvenuto in passato per uomini di spessore tecnico. Da Toni a Cuadrado, passando per Jovetic, la logica è sempre stata quella del rinterzo, cioè del ritorno in Italia dopo un periodo all’estero. Insomma, questa volta pare che non ci sia pregiudiziale: se Inter o Juventus si mettono in corsa si aggiudicherà Bernardeschi chi offre di più. Poi, in gioco, ci sono anche il Chelsea e il Manchester United. Fatto sta che Corvino ha l’ordine di far partite un’asta con base minima di 45 milioni di euro.

Comments

comments