Questo l’articolo di Giampaolo Marchini per la Nazione questa mattina in edicola che parla del forte interessamento viola per Stevan Jovetic:

Manca poco più di un mese al mercato di gennaio, ma il mercato ha già preso il sopravvento, con i primi intrighi che potrebbero portare a cambi sostanziali nelle squadre di vertice. La Fiorentina, con cautela, sta lavorando sempre per riportare a Firenze Stevan Jovetic, un pallino non solo di Corvino, ma anche del presidente onorario Andrea Della Valle. Il presidente viola Andrea Della Valle non lo direbbe neanche sotto tortura, ma è proprio quella la sua idea e per la quale sarebbe disposto a fare una piccola follia. Certo, l’operazione ha mille interrogativi, ma la Fiorentina potrebbe anche avere una chiave giusta, che si chiama Badelj.

Non è un mistero che il croato, al di là delle smentite di prassi sue e delle dichiarazioni al veleno del suo agente, abbia voglia di cambiare aria. Se il Milan era prima l’unica (per il giocatore) destinazione gradita, adesso l’avvento di Pioli (estimatore di Badelj) ha sparigliato le carte. Ecco perché i viola potrebbero spingerlo proprio verso la Pinetina e (ri)portarsi a casa Jo Jo.

Tutto questo perché ormai il destino di Zarate a Firenze pare essere segnato, dopo le ripetute esclusioni dell’argentino nelle ultime settimane in coppa e in campionato. Maurito non vuole arrendersi, ma se anche alla ripresa il trend non dovesse cambiare, potrebbe chiedere lui di andarsene.

Per Jovetic, invece, resterebbe sempre lo scoglio ingaggio ed ecco che potrebbe proprio essere quella la follia di Andrea Della Valle. Potrebbe però esserci l’ostacolo Badelj che, forte del contratto in essere, potrebbe impuntarsi e decidere, eventualmente, di andare solo al Milan, magari non a gennaio, ma anche a giugno.

Comments

comments