La Fiorentina può cambiare tutto il suo programma estivo, il sesto posto tiene in sospeso Moena

Era stato tutto programmato, adesso è tornato tutto in dubbio. Moena aspetta, la Fiorentina spera

0
193
Firenze, stadio Artemio Franchi, 22.12.2016, Fiorentina-Napoli, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

La lotta per il sesto posto è sempre più incerta. La Fiorentina aveva già annunciato le date del ritiro a Moena (8-23 luglio) ammainando di fatto la prospettiva di cominciare la preparazione in anticipo per prepararsi ai due play off andata e ritorno previsti in Europa League: i primi nell’ultima settimana di luglio, gli eventuali secondi nell’ultima settimana di agosto. Quindi, tempi forzatamente anticipati: tanto per capirsi la scorsa estate il Sassuolo, sesto classificato, si è radunato il 26 giugno per preparare una stagione sfalsata rispetto alle altre squadre italiane.

Il problema per ora è virtuale, sebbene lo sprint delle squadre delle due squadre milanesi sia zoppo assai (l’Inter ha messo insieme la miseria di 5 punti nelle ultime 6 partite, il Milan 8, i viola 13). E domenica la Fiorentina giocherà a Palermo, che non vince dal 5 febbraio e ha perso otto delle ultime dieci partite. Sempre nelle ultime 10 partite, i gol subiti sono stati 30: è anche facile fare la media.

Sesto posto quindi improvvisamente abbordabile anche in termini di rimonta a corto raggio, visto che domenica il Milan andrà a Crotone e l’Inter ospiterà il Napoli. Il posto buono per andare in Europa sarebbe in realtà il quinto (subito ammissione ai girone di Europa League) ma l’Atalanta ha 8 punti di vantaggio e con tutto l’ottimismo possibile la prospettiva è lontana da qualsiasi realtà.

 

La Nazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.