22 Luglio 2024 · Ultimo aggiornamento: 16:25

Labaro viola: il mondo viola minuto per minuto
La Fiorentina incassa 55,2 milioni dai diritti tv in questa stagione. 13 milioni in meno della Roma
Approfondimenti

La Fiorentina incassa 55,2 milioni dai diritti tv in questa stagione. 13 milioni in meno della Roma

Redazione

14 Giugno · 14:06

Aggiornamento: 14 Giugno 2023 · 14:07

Condividi:

La Serie A 2022/23 è ormai in archivio, con il trionfo del Napoli al suo terzo scudetto della storia. La classifica finale ha tuttavia un impatto non solo dal punto di vista sportivo, ma anche da quello economico: in base al piazzamento (insieme ad un altro insieme di fattori) dipende infatti la ripartizione dei diritti televisivi che la Lega Serie A distribuisce ai 20 club del massimo campionato.

Come vengono suddivise le entrate? E soprattutto, quanto incassa ciascuno club di Serie A dai diritti tv per il campionato 2022/23? La ripartizione dei proventi da diritti tv viene effettuata sulla base di criteri precisi imposti dalla Legge Melandri (revisionata poi dalla riforma Lotti) e che prevede una distribuzione delle risorse provenienti dalla commercializzazione delle partite come segue:

50% in parti uguali;
20% in base al bacino d’utenza (di cui 8% in base alla audience televisiva certificata Auditel e 12% in base agli spettatori paganti);
30% in base ai risultati sportivi (di cui il 12% basato sul piazzamento e il 3% sui punti della stagione in corso, il 10% sulla base dei risultati conseguiti negli ultimi cinque campionati e il 5% sulla base della graduatoria formata tenendo conto dei risultati sportivi conseguiti a livello nazionale e internazionale dalla Stagione Sportiva 1946/47 alla sesta antecedente a quella di riferimento).

Complessivamente, la Serie A nella stagione 2022/23 distribuirà circa 1,018 miliardi di euro netti ai club, cifra depurata del valore del paracadute e dei versamenti in mutualità alle leghe inferiori, secondo le stime di Calcio e Finanza.

In sostanza, quindi, saranno distribuiti, secondo le stime:

il 50%, pari a 509 milioni di euro circa, in parti uguali;
l’8%, pari a circa 81,4 milioni, legati agli ascolti televisivi;
il 12%, pari a circa 122,2 milioni, legati agli spettatori allo stadio;
il 5%, pari a circa 50,9 milioni, legati ai risultati storici;
il 10%, pari a 101,8 milioni, legati ai risultati dei cinque anni precedenti;
il 15%, pari a 152,7 milioni, legati ai risultato dell’ultima stagione.

Quanto incasserà quindi ciascun club dai diritti tv della Serie A 2022/23? Questa la graduatoria secondo le stime di Calcio e Finanza.

In vetta alla classifica troviamo così l’Inter, davanti a Napoli e Milan, uniche squadre oltre gli 80 milioni di euro. La Juventus, quarta, si ferma a circa 78 milioni di euro. In fondo alla graduatoria, invece, troviamo Empoli, Spezia e Cremonese, con i grigiorossi unica società sotto i 30 milioni di ricavi.

AQUILANI VERSO IL PISA

Aquilani ha comunicato alla Fiorentina di voler andare via. Potrebbe essere il nuovo allenatore del Pisa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Testata giornalistica | Autorizzazione Tribunale di Firenze n.6004 del 03/11/2015
Edimedia editore | Proprietario: Flavio Ognissanti | P. IVA: IT04217880717

© Copyright 2020 - 2024 | Designed and developed by Kobold Studio