24 Luglio 2021 · 00:17
23.4 C
Firenze

Inzaghi: “Contro la Fiorentina è uno scontro diretto. Chi gioca in Europa League è penalizzato”

Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa, queste le sue parole

Che momento è questo?
“Un momento in cui abbiamo fatto una delle migliori prestazioni a Glasgow, senza però ottenere il risultato. Dobbiamo continuare a credere in quello che facciamo e proponiamo. Non è da tutti giocare così e con questa personalità al Celtic Park, avremmo meritato di più. Dobbiamo recuperare in fretta, domani c’è una gara importante”.

Bisogna rassegnarsi che la Lazio è questa, con pregi e difetti, oppure si può cambiare?
“Penso di no, dobbiamo fare in modo che partite come quella di giovedì non ricapitino più. Sono convinto che i risultati passino attraverso le prestazioni. Inizialmente difendevamo meglio, dobbiamo lavorare di più in fase di non possesso. Contro il Celtic abbiamo commesso errori individuali”.

È determinante Firenze?
“È importante, la Fiorentina è un nostro diretto competitor. Abbiamo gli stessi punti e siamo entrambi in un buon momento. Troveremo una città intera che segue la squadra con entusiasmo. Dovremo essere bravi a cogliere i momenti importanti della partita”.

C’è il rischio che la squadra perda fiducia?
“Farò vedere ai ragazzi che abbiamo fatto una grande gara, intelligente, proponendo tante situazioni. Il Celtic in casa ha perso poco in Europa e la squadra ha dei valori, oltre all’agonismo. Abbiamo sofferto poco e il rammarico è stato non chiudere la partita. C’è mancato cinismo, abbiamo sprecato occasioni clamorose con Parolo, Immobile, Milinkovic e il palo di Correa”.

Perché Immobile viene sacrificato in Europa League?
“Bisogna fare delle valutazioni. Penso che con la nostra vittoria non si sarebbe parlato di questo: domani sicuramente giocherà, ora vedrò chi affiancarli. Se avesse giocato in Scozia, non lo avrei avuto a Firenze: giocare tre gare in una settimana per come gioca lui è difficile. Devo scegliere tra Caicedo e Correa, chi recupera meglio sarà in campo”.

Come sta la squadra fisicamente? Strakosha e Acerbi?
“Purtroppo su questo non sono in grado di darvi una risposta, ho messo allenamento al pomeriggio per concedere qualche ora in più di recupero. Abbiamo qualche giocatore stanco, speriamo che non siano problemi muscolari. Domani faremo un risveglio su a Firenze e poi farò la formazione. Torniamo al solito problema, quando giochi il giovedì e hai anche il turno infrasettimanale diventa difficile. Per noi e per la Roma. Bastava iniziare prima il campionato per evitare di giocare ancora in mezzo alla settimana. Avremmo potuto così giocare di lunedì: le squadre che giocano in Europa League sarebbero più tutelate”.

Come si fermano Chiesa e Ribery?
“Montella sta plasmando la squadra per come l’ha costruita. Penso sia riduttivo parlare solo di loro due, hanno un’ottima formazione, con un tecnico bravo e uno stadio pronto a spingere. Dovremo dare il 120% senza avere dei buchi, servirà essere squadra sempre”.

Tuttomercatoweb.com

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Primavera, domenica il raduno. Ritiro precampionato a Fiumalbo dal 31 luglio al 13 agosto. I dettagli

Stanno per finire le vacanze anche per la Primavera della Fiorentina. Infatti secondo quanto appreso dalla redazione di Labaroviola, i ragazzi di Aquilani si...

CALENDARIO