Questo è quello che scrive Alfredo Pedullà sul proprio sito:

“A gennaio vi avevamo anticipato tutto sul futuro di Hamed Traorè. L’accordo a sorpresa con l’Empoli, le visite a Firenze, operazione da 12 milioni complessivi all’interno di un eccellente rapporto tra i due club. Poi i medici viola avevano chiesto un supplemento di controlli, rinviando il tutto a fine stagione. Mentre l’Empoli, un po’ stizzito, aveva chiesto di fare al più presto per rispettare gli accordi. Ora il club di Corsi ritiene che tutto sia invalidato e si considera libero di valutare altre proposte, magari a cifre superiori. Oltretutto quei bolli, che andavano depositati, non sono più validi perché andrebbero utilizzati quelli nuovi. La Fiorentina sostiene che il supplemento di visite era stato programmato per fine stagione, senza variare le condizioni economiche dell’accordo. La novità è che nelle prossime ore ci sarà un incontro tra i due club per mettere tutto a posto. L’eccellente finale di stagione di Traorè ha messo altre società nella condizione di accendere fari sul ragazzo, c’è anche la Juve sul classe 2000 e anche con la possibilità di migliorare l’offerta. Per ora soltanto un sondaggio, sia pure importante, quello bianconero. Il talento di Traorè mette curiosità a tutti, sono arrivati almeno due-tre apprezzamenti da club stranieri. Ma la possibilità che resti in Italia è concreta, il prossimo summit Empoli-Fiorentina potrebbe essere quello giusto per fare definitivamente chiarezza.”