27 Luglio 2021 · 05:02
22.7 C
Firenze

Il Napoli perde ancora, a Roma è 2-1. Fiorentina a meno tre dalla squadra di Ancelotti

Importantissima vittoria della Roma nello scontro diretto per la Champions contro il Napoli. 2-1 per i giallorossi che hanno fallito anche un calcio di rigore: non benissimo gli azzurri di Ancelotti che ha spinto sull’acceleratore soltanto nella parte finale dei primi 45 minuti.

Ritmi molto alti in avvio con la Roma che si è fatta preferire al Napoli fino a trovare il vantaggio con Zaniolo: bellissimo il gol del classe 1999 giallorosso che ha battuto Meret con un sinistro sotto l’incrocio. Poco dopo possibile colpo del ko per i capitolini per un calcio di rigore, concesso giustamente per un fallo di mano ingenuo di Callejon, ma Kolarov non è riuscito a trasformare, ipnotizzato dallo stesso Meret che ha parato il tiro rasoterra alla sua destra. Da quel momento in poi è stato il Napoli a salire in cattedra con almeno quattro occasioni nitide: la più clamorosa quella che ha visto gli azzurri colpire prima una traversa con Milik e poi un palo con Zielinski nella stessa azione. Sfortunato il centrocampista, meno il centravanti che avrebbe potuto fare certamente meglio a pochi passi da Pau Lopez.

2-0 della Roma al 55′. Altro calcio di rigore assegnato da Rocchi per un fallo di mano, netto, di Mario Rui, e questa volta Veretout è riuscito a battere Meret che era comunque arrivato sul pallone, calciato però bene dal francese ex Fiorentina. Al 59′ altra occassione per la Roma con Kluivert che ha colpito la traversa a Meret battuto. Molto meglio la Roma in avvio di secondo tempo.

Al 68′ gara momentaneamente sospesa dall’arbitro Rocchi per cori razzisti nei confronti di Kalidou Koulibaly. Secondo annuncio dello speaker dell’Olimpico con Edin Dzeko che si è rivolto alla Curva Sud invitando il pubblico a coprire i fischi e i buu con cori e applausi.

Partita riaperta all’Olimpico al 72′. Palla filatrante di Fabian Ruiz per Lozano che ha lasciato sul posto Kolarov e ha poi servito Milik sul secondo palo con un cross rasoterra: liscio di Cetin e polacco pronto a insaccare con il sinistro il suo quinto gol nelle ultime quattro. Successivamente altro contropiede del Napoli, dopo un miracolo di Meret su Pastore con il gioco però fermo per fuorigioco di Kolarov, ma questa volta Lozano non ha scelto la via migliore, subendo il recupero di un generosissimo Pastore. Girandola di cambi nel secondo tempo, da una parte e dall’altra con Ancelotti che ha mandato in campo Lozano e Llorente per Callejon e Mertens e Fonseca che ha scelto Perotti e Under al posto di Kluivert e Zaniolo. Infine fuori Insigne all’83’ e dentro Younes.

Non tantissime palle gol nel finale con Pastore uscito tra gli applausi all’89’ dopo una grande prestazione. Al 95′ espulso Cetin per fallo su Llorente al limite dell’area, con Milik che ha avuto un’ottima occasione su punizione, ma il suo tiro ha colpito la barriera prima di finire sul fondo. Triplice fischio di Rocchi subito dopo, con la Roma che festeggia la vittoria e il momentaneo terzo posto.

Tuttomercatoweb.com

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Sport1, lo svincolato Boateng rifiuta la Fiorentina: vuole giocare la Champions. Ci prova il Siviglia

Jerome Boateng rifiuta Fiorentina e Lazio. Il difensore ex Bayern vuole giocare la prossima Champions League

CALENDARIO