28 Gennaio 2022 · 01:02
8.3 C
Firenze

Il bilancio della Fiorentina del 2021, perdita di 10 milioni, Commisso ne mette 115 nelle casse

Calcio e Finanza analizza i bilancio della Fiorentina dell'anno solare appena concluso, rosso di soli 10 milioni

Rocco Commisso

Nonostante l’anno segnato dal Covid, la Fiorentina ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2021 con una perdita ridotta, pari a 10,4 milioni di euro, rispetto al rosso di 29,8 milioni fatto segnare nei sei mesi dall’1 gennaio 2020 al 30 giugno 2020 (esercizio di soli sei mesi visto che, con la cessione del club a Rocco Commisso, la chiusura dell’esercizio è stata spostata dal 31 dicembre al 30 giugno).

“I 12 mesi in esame si sono chiusi con un Ebitda positivo per 37,4 milioni, favorevolmente influenzato dallo spostamento delle partite del Campionato 2019/20 e dei corrispondenti ricavi, comprese le sponsorizzazioni e dalla gestione netta dei calciatori che risulta positiva per 12,8 milioni. L’Ebit dei 12 mesi è negativo per € 10,3 milioni”, spiega il club viola nel bilancio.

Fiorentina bilancio 2021, i ricavi

La società nel bilancio chiuso al 30 giugno 2021 ha avuto ricavi per 160,6 milioni di euro, con un impatto legato anche allo slittamento di alcune partite della stagione 2019/20 nell’esercizio 2020/21. “Di conseguenza, i ricavi per 15,4 milioni derivanti da diritti televisivi e 1,3 milioni derivanti dal Main Sponsor, Mediacom, che avrebbero dovuto essere inclusi nel bilancio chiuso al 30 giugno 2020, sono confluiti nel presente bilancio”, si legge nel bilancio.

I diritti tv rappresentano il 46% del fatturato, con un impatto pari a 74,4 milioni di cui 58,2 milioni legati alla stagione 2020/21 e 15,4 milioni per il 2019/20. I ricavi da sponsorizzazione sono stati pari invece a 44,9 milioni (28%), di cui 40 milioni derivanti dall’accordo con Mediacom (15 come bonus per la stagione 2019/20 e 25 di sponsorizzazione nel 2020/21), la società di proprietà di Commisso il cui brand compare sulla divisa di Vlahovic e compagni. Tra le altre voci, i proventi pubblicitari sono stati pari 4,8 milioni e gli altri proventi pari a 8,6 milioni.

Il calciomercato ha portato ricavi per 27,8 milioni, di cui plusvalenze per 10,2 milioni (principalmente derivanti dai trasferimenti di Pedro al Flamengo e Lafont al Nantes), proventi per 7,0 milioni da cessioni temporanee (principalmente per effetto della cessione temporanea di Chiesa alla Juventus) e per 10,6 milioni da alcune sell on fee relative a precedenti trasferimenti di giocatori e premi di risultato.  I costi sono stati pari a 171 milioni di euro, di cui 46,4 milioni legati agli ammortamenti dei giocatori e 84,9 milioni legati invece ai costi per il personale.

Fiorentina bilancio 2021, il peso di Commisso

“Al 30 giugno 2021 la Posizione Finanziaria Netta presenta un saldo positivo pari a € 68,7 milioni di euro rispetto ad € 14,5 milioni del precedente esercizio – scrive la Fiorentina nel bilancio -. Si evidenzia come alla data del 30 giugno 2021 la società non abbia debiti finanziari né verso istituiti di credito né verso altri soggetti”.

Oltre ai ricavi garantiti dall’accordo con Mediacom, nel corso del 2020/21 inoltre la Fiorentina ha ricevuto circa 75 milioni di euro in versamenti da parte del patron Rocco Commisso: prima tramite finanziamenti per 25 milioni di euro (rinunciando poi alla propria posizione creditoria verso la società viola), poi con un versamento in conto capitale per 50 milioni di euro. Al 30 giugno 2021, la Fiorentina aveva così un patrimonio netto positivo pari a 153 milioni di euro.

Complessivamente, Commisso ha versato nelle casse del club 115 milioni nel corso del 2020/21 e 314 milioni in totale nella sua gestione della società, tra versamenti in conto capitale e sponsorizzazione: “Sono 314 in 30 mesi, nonostante il drammatico perdurare del Covid che ha devastato non solo il calcio ma tutto il mondo, i milioni di euro investiti direttamente da Rocco Commisso, inclusa la sponsorizzazione di Mediacom. Un investimento privato che si può certamente inquadrare come uno tra quelli più importanti fatti nel calcio italiano fino ad oggi”, aveva spiegato la stessa Fiorentina in una nota nei giorni scorsi. Lo riporta Calcio e Finanza

IL PUNTO DI ALFREDO PEDULLA’ SUL MERCATO DELLA FIORENTINA

Pedullà: “Vlahovic alla Juventus è fuori portata per le casse bianconere, non so perchè se ne parla”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO