Di Gabriele Caldieron

C’è da esser contenti… A metà. Il pareggio maturato con il Napoli al Franchi (l’undicesimo) fa sorridere perché sebbene la Fiorentina abbia avuto voglia di lottare per vincerla o quantomeno non perderla con grandi assenze, il risultato è comunque poco utile alla classifica. Ad ora un punto guadagnato sul Parma sconfitto a domicilio dall’Inter per 0-1. La prestazione si è vista, i ragazzi hanno dato tutto, specie coloro chiamati in causa da Pioli per via delle defezioni di formazione tipo. Incidono le assenze di: Laurini, Milenkovic, Benassi ed Hugo impiegato a mezzo servizio. 

SALVATI DA LAFONT: la nota positiva di giornata è quella legata alla “clean sheeet”: il francese classe ‘99 si è superato in interventi veri, quattro o addirittura cinque, facendo apparire stregata la sua porta agli occhi dei partenopei. I suoi disimpegni sono da grande portiere, da grande leader, da grande giocatore. E se il buongiorno si vede dal mattino, tanti tifosi ed addetti ai lavori fortemente critici del suo rendimento dovranno fare “mea culpa” almeno per il momento. 

CECCHERINI, DABO, HANCKO: erano queste le incognite della sfida, per il primo è stata una gara altalenante giocata fuori ruolo ma provvidenziale nel finale specie su Callejon. Dabo?  Ci riteniamo estimatori di questo ragazzo capace ogni volta di stupirci: vuoi per il fatto che non eccelle tecnicamente, vuoi perché non è un fulmine di guerra, ma è sempre dannatamente utile alla causa. Mai banale, mai remissivo, mai domo. E soprattutto, mai una parola fuori posto e se penso a tanti suoi colleghi calciatori… Avanti così Bryan. Capitolo Hancko: il giocatore slovacco piace tanto ai tifosi viola, ed oggi non ha brillato ma i suoi scomodissimi clienti erano tutto fuorché gestibili “con la pipa in bocca”. 

FIORENTINA CARNE O PESCE? La domanda più ricorrente nella stagione viola è questa, e, dopo la partita di stasera la tesi non è cambiata. Alla prossima sfida dunque, cercheremo nuovamente di dare una risposta a questo quesito esistenziale, sperando che capitan Pezzella stia bene. Violachannel ci ha informato di un trauma distorsivo al ginocchio al quale seguiranno i consueti esami strumentali di rito. German è troppo, troppo, troppo importante per mille motivi. Auguriamoci il meglio…