Federico Guidi, ex allenatore della Primavera della Fiorentina ed attualmente selezionatore della nazionale italiana under 20, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso delle celebrazioni per  i 90 anni del Brivido Sportivo: “Quando vedo giocare Federico Chiesa è sempre una grande emozione. E’ un giocatore con grandissimi margini di miglioramento e neanche lui sa dove può arrivare. Adesso si sta confermando e dopo l’esordio dell’anno scorso era la cosa più difficile”.

Prosegue sempre sul talento proveniente dal settore giovanile: “Il suo punto di forza? Sicuramente la serietà, l’umiltà e la voglia di fare. Colgo questa occasione per fargli ancora i complimenti a lui e alla famiglia perché i meriti vanno anche a loro”.

E sulla vittoria di ieri: “La vittoria di Bologna è un risultato ottimo arrivato dopo la partita contro il Verona. La squadra ha reagito e ieri è la dimostrazione che la Fiorentina ha un gruppo che sta crescendo che potrà togliersi delle soddisfazioni”.

Conclude con un pensiero su un giocatore che ha da poco lasciato Firenze: “Babacar è un grandissimo talento e dispiace che se ne sia andato perché sono molto legato a lui come a tutti i ragazzi che ho allenato. Ha grandi qualità ma ha sempre avuto discontinuità. Se riuscirà a trovare continuità farà davvero tanti gol”.

Comments

comments