E’ chiaro che la Fiorentina americana avrà tanti volti nuovi. Se ne andrà il responsabile dell’area sportiva Pantaleo Corvino e, in bilico, è anche la posizione di Vincenzo Montella. Che comunque ha ancora due anni di contratto con la società viola. Chi, invece, dovrebbe restare è Giancarlo Antognoni, simbolo di Firenze e della Fiorentina. Potrebbe es-sere lui ad avere un ruolo chiave in questo momento di passaggio, anche se per il ruolo di direttore generale è sotto osservazione la figura di Pierpaolo Marino.

Del resto, già ai tempi della trattativa con il Milan il magnate americano aveva dichiarato di voler riportare le bandiere all’interno del pianeta rossonero Commisso e i suoi collaboratori dovranno anche affrontare varie questioni legate al mercato. La più delicata delle quali riguarda Federico Chiesa.

Il gioiello viola (70 milioni di valutazione) aveva già la valigia pronta. Corteggiato da Juve, Inter e Bayern Monaco. Ma il nuovo proprietario potrebbe provare a riaprire la partita. Chiedendo a Chiesa di concedergli un anno di tempo per dare vita a un nuovo progetto ambizioso che potrebbe avere proprio in Federico l’immagine simbolo.

La Gazzetta dello Sport