28 Gennaio 2022 · 02:35
8.3 C
Firenze

Fratini: “Il mio mancato ingresso alla Fiorentina? Ci sono rimasto male, non ho mai parlato con Commisso”

Fratini parla del suo mancato ingresso in società e del rammarico per Marcus Thuram

Fonte foto Instagram – Michele Fratini

Oggi uno degli ospiti dell’appuntamento settimanale di Passione Fiorentina TV su Twitch per parlare del futuro della squadra viola è Michele Fratini:

Dopo tre anni, non verrà data la deroga per indossare la fascia di Davide Astori. Il murales è forse la chiusura di un ciclo, la maglia viola e il simbolo della fascia. Condividete la scelta della Lega anche per farlo riposare in pace? Speravate in qualcosa di diverso?

Secondo me in tutte le maglie, metterlo in tutte quelle della rosa, sarebbe meglio. Lui era il capitano di tutta la squadra. Cucirla quindi su tutte le maglie sarebbe la miglior cosa. A me la data della scomparsa di Astori è rimasta particolarmente incisa, il 4 marzo 2011 venne fatto l’Antognoni’s day, il 4 marzo 2018 è deceduto il capitano, una data molto particolare. I capitani che in un certo modo coincidono.

Sei stato vicino all’entrare nella società della Fiorentina, cosa poi non è scattato?

Sinceramente vorrei chiederlo anch’io, ma sorridiamoci sopra. Sì sono stato contattato, sono andato diverse volte in sede, c’era davanti il mio grande amico, so che qualcuno è rimasto basito. A me qualcuno all’interno della società, mi ha detto “Michele perdi un po’ di peso almeno ti entra la divisa”, “Michele guarda che palla in buca”. Io non è che ci avevo fatto la bocca ma sapere di andare a riaffiancare, non ci sono rimasto bene dopo un anno di trattativa, io teoricamente potevo andare anche gratis. Io sono affranto perchè non ho avuto modo di parlare con Commisso e spero che un giorno riuscirò parlare di questa storia che per me è stata quasi un incubo. Qualcuno all’interno della società è stato informato come se non fosse stato vero.

C’è un rammarico per qualche giocatore?

No, non avevo trattative in mano con la Fiorentina. Devo ringraziare la Fiorentina, sono andato grazie ad Antognoni ad andare gli Europei Under 21 insieme a Carlo Biagiotti, vidi Romania-Germania e Romania-Francia, lì dovevo guardare anche i romeni. Io invece che con i rumeni tornai con Marcus Thuram, che per me era un giocatore che i viola potevano visionare. Era figlio d’arte e ancora nell’Under 21. Io tornai entusiasta di questo grandissimo giocatore, che poi si è confermato anche in Germania nonostante le cinque giornate di squalifica.

E’ periodo di calciomercato, sei in trattativa con qualche squadra?

No, non so nulla, mi guardo intorno onestamente, vediamo che succede da qui al 1° luglio.

LEGGI ANCHE, FRATINI: “COSA MANCA ALLA FIORENTINA? UNA MENTALITÀ DA EUROPA. IL 10° POSTO NON BASTA PIÙ”

Fratini: “Cosa manca alla Fiorentina? Una mentalità da Europa. Il 10° posto non basta più”

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO