15 Gennaio 2021 · 19:24
7 C
Firenze

Firenze non dimentica, le parole vergognose di Gasperini scatenarono il pregiudizio su Chiesa

Firenze non dimentica. Soprattutto se le tocchi il suo pupillo. Fiorentina-Atalanta sarà anche, per non dire soprattutto, la sfida tra Federico Chiesa e Gian Piero Gasperini. Con una certezza: il mister nerazzurro dovrà dotarsi di tappi per le orecchie, e di tanta pazienza. Pioveranno fischi, al Franchi. Forti come solo per i grandi avversari. Del resto, quanto accaduto il 30 settembre scorso, non può essere dimenticato. La corsa di Fede, la caduta in area, il rigore, il Var, la prima, grande accusa. «È un simulatore abituale, andrebbe punito» attaccò Gasp dopo la partita.

Una presa di posizione inaccettabile anche perché da quel momento Federico (e basta ripensare a quanto successo dopo la partita di Ferrara con la Spal) si è ritrovato addosso un’etichetta scomoda. E ingiusta. Non a caso, papà Enrico, pensò a lungo ad un’azione legale. Non solo. In quell’occasione, al fischio finale, Gasperini attaccò quasi fisicamente Pioli. Un comportamento che (a differenza delle brutte parole pronunciate in sala stampa) gli costò una multa da cinquemila euro.

Corriere fiorentino

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Ds Marsiglia: “Lirola ha subito detto sì. Ringrazio anche la Fiorentina, ha rispettato le trattative”

“Volevamo Pol in breve tempo - ha detto Pablo Longoria, ds del Marsiglia sul nuovo acquisto Pol Lirola, preso dalla Fiorentina -. Lo ringrazio perché...

No demolizione Franchi, Commisso: “Ora trovate i soldi per aggiustarlo”

Questo il comunicato ufficiale della Fiorentina in riferimento alla comunicazione ricevuta oggi da parte del MIBACT a firma del Direttore Generale Archeologia,...

CALENDARIO