17 Gennaio 2022 · 05:19
5.9 C
Firenze

Eriksen dall’ospedale ai suoi compagni: “Io non mollo. Ora sarei pronto per allenarmi!”

Eriksen è ancora sotto osservazione ed in videochiamata scherza con i suoi compagni

Eriksen ha sorriso con Kjaer e soci, ma non solo. “Era felice – racconta ancora Schoots –, perché ha capito quanto amore ha intorno. Gli sono arrivati messaggi da tutto il mondo. Ed è rimasto particolarmente colpito da quelli del mondo Inter: non solo i compagni di squadra che ha sentito attraverso la chat, ma anche i tifosi. Christian non molla. Lui e la sua famiglia ci tengono che arrivi a tutti il loro grazie”. Schoots ha fatto da tramite con decine di persone: gli amici di Chris, il fisioterapista, gli ex allenatori, gli sponsor, alcuni vecchi dirigenti . “Mezzo mondo ci ha contattato – ancora l’agente -, tutti si sono preoccupati. Ora deve solo riposare, con lui ci sono la moglie e i genitori. Anche domani (oggi, ndr) resterà in osservazione, forse pure martedì. Ma in ogni caso vuole fare il tifo per i suoi compagni contro il Belgio”. Lukaku, poi, mica s’offenderà. Il commissario tecnico Kasper Hjulmand ha poi raccontato pubblicamente di una videochiamata di ieri mattina tra il giocatore dell’Inter e i suoi compagni: “Si è preoccupato lui di noi. Ci ha chiesto: ‘Come state? Mi sa che siete messi peggio di me! Io ora sarei pronto per allenarmi'”. Lo scrive Gazzetta.it.

LEGGI ANCHE, CRISCITIELLO: “DUE DIRIGENTI UNO SPRECO. LA FIORENTINA HA BISOGNO DI 12 RINFORZI, DI CUI 8 TITOLARI ENTRO IL RITIRO”

Criscitiello: “Due dirigenti uno spreco. La Fiorentina ha bisogno di 12 rinforzi, di cui 8 titolari entro il ritiro”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO