Giancarlo Dotto, scrittore e giornalista vicino alle vicende della Roma, ha parlato a Teleradiostereo, queste le sue parole:

“Batistuta poteva fare a meno di dire che tiferà per la Fiorentina. L’unica cosa che ha vinto in carriera l’ha vinta a Roma, per un fatto di delicatezza poteva risparmiarselo. La Roma è ridotta all’osso e l’osso si chiama De Rossi, Kolarov e Dzeko. Ci sta mancando clamorosamente Schick per il secondo anno. Il quarto posto sembra già un’impresa, si deve cambiare marcia. De Rossi è già pronto oggi per fare l’allenatore della Roma”