Bologna e Fiorentina, come scrive il Corriere fiorentino, non vincono dal 30 settembre: Situazioni simili, e un problema comune: il gol. Appena undici quelli segnati dai ragazzi di Inzaghi, con Santander capocannoniere a quota 4. I viola, di reti, ne hanno segnate 18 di cui 6 però (al Chievo) in una partita sola.

Soprattutto, la Fiorentina, ha smarrito i suoi attaccanti. E così, il derby dell’Appennino, rischia di prolungarsi fino a gennaio. Sul campo, domenica, e poi sul mercato.

Manolo Gabbiadini e Nicola Sansone. Eccoli, gli oggetti del contendere. Grandi occasioni (Southampton e Villarreal potrebbero accettare il prestito) da cogliere al volo. Il primo, in particolare. Perché ha caratteristiche ideali per i due allenatori (Pioli lo ha già allenato proprio a Bologna), può ricoprire tutti i ruoli dell’attacco, e ha una voglia mattia di tornare in Italia. Per questo il suo procuratore ha iniziato a proporlo, e tra le prime telefonate ci son state quella in direzione Bologna e quella verso Firenze.

Alla fine, la posta in gioco potrebbe essere equamente suddivisa. Uno in rossoblu, e uno in viola. Sarebbe l’unico pareggio accettabile. Domenica no. Servono tre punti.