di Lorenzo Bigiotti

Secondo quello che si è appreso nelle ultime ore, riferito in particolare dal noto giornalista Enzo Bucchioni, la famiglia Della Valle avrebbe rifiutato un’offerta da parte di una cordata di 180 milioni per cedere la Fiorentina.  Non risulta difficile dare ragione alla famiglia Della Valle che vuole trattare la cessione per una cifra di almeno 250 milioni. Andiamo infatti ad analizzare bene o male la valutazione di mercato dei componenti principali della rosa viola:

Chiesa 70 milioni

Milenkovic 50 milioni

Simeone 30 milioni (ne valeva 40 questa estate consideriamo che si è un po’ deprezzato)

Veretout 25 milioni

Benassi 20 milioni

Biraghi 20 milioni

Pezzella 18 milioni

Hugo 10 milioni

Lafont 10 milioni

Per un totale di 253 milioni.

Se a questi uniamo il valore dei ragazzi meno utilizzati come Dabo, Eysseric, Laurinì, Sottil, Vlahovic, Montiel ecc… ecc… si può arrivare ad un valore di mercato che sfiora i 300 milioni. Per questo motivo sarebbe folle cedere la società per la cifra annunciata da Enzo Bucchioni, ma è giusto che i Della Valle chiedano una cifra maggiore. Fermo restando che inoltre bisogna capire se realmente c’è l’intenzione di cedere il club, visto che, a parte il comunicato di sfida fatto a Roberto Cavalli i DV non hanno mai ufficialmente palesato questa intenzione. Magari si aspetta la costruzione del nuovo stadio per aumentare il valore del club prima di cederlo. Ciò che è certo è che quella cifra è insufficiente per acquistare la Fiorentina.