Il tifoso della Fiorentina si sa, per costituzione, tende a criticare sempre tutto o quasi. Criticare è quasi nel dna del fiorentino vero o di un innamorato della squadra viola.

Ma a tutto c’è un limite.

Siamo stati i primi a criticare i Della Valle e questa società in tantissime occasioni, spesso prendendo anche insulti per questo, ultima volta nel mercato estivo e anche su piccole scelte di gestione oppure sul caso del rinnovo del contratto di Gonzalo Rodriguez. Insomma, se dobbiamo fargli una critica, anche pesante, di certo non ci tiriamo indietro. Anzi.

Da questa estate va avanti la telenovela Kalinic. Il centravanti ha stupito tutti lo scorso anno. Firenze e la Fiorentina si sono ritrovati in casa, quasi a loro insaputa, un attaccante forte e completo. Non a caso quest’estate sia dalla Premier League che dal Napoli sono arrivate offerte tra i 25 e i 30 milioni di euro. Cifre pazzesche e una possibile plusvalenza da record. La Fiorentina però, non ha voluto rinunciare al suo attaccante rifiutando tanti soldi.

Ieri il presidente Andrea Della Valle ha rivelato della clausola inserita quest’estate nel contratto di Kalinic, una clausola da 50 milioni di euro. Alla notizia, incredibile ma vero, ci sono stati tifosi che hanno criticato la società e Andrea Della Valle. Il motivo? Aver praticamente fatto questa scelta per il fine di vendere il giocatore fissandogli un prezzo.

Il bello è che qualcuno ha anche abboccato a questa enorme stupidaggine.

Vi pare che ci sia qualche pazzo in giro capace di spendere 50 milioni per un attaccante di 29 anni? Forse nemmeno Lewandowski o Suarez sarebbero acquistati per questa cifra a questa età.

Questa mossa della società è stata semplicemente perfetta. Un modo per far capire a tutti che se vai in casa viola a prendere un giocatore di prima fascia lo devi pagare in maniera spropositata. In pratica “O mi fa un’ offerta da pazzi o i pezzi pregiati restano alla Fiorentina”. Per quanto riguarda Kalinic, resta praticamente alla Fiorentina per tanti anni. Un bel segnale per tutti.

Adesso toccherà ai vari Vecino, Bernardeschi e compagnia.

Passiamo avanti.
È notizia di ieri, tra l’altro proprio annunciata da Andrea Della Valle, che la presentazione definitiva del progetto del nuovo stadio ci sarà nel mese di gennaio e non tra qualche giorno come sperato e annunciato dal sindaco di Firenze Dario Nardella. Questa notizia ha fatto scatenare i tifosi più simpatici che sono tornati alla carica esprimendo come lo stadio sia l’ennesima balla e fantasia di questa proprietà.

Noi non sappiamo con certezza se lo stadio verrà fatto o meno, finché non ce lo ritroveremo fisicamente davanti sarà così dato che se ne parla da almeno vent’anni in riva all’Arno. Sono passati sindaci e presidenti vari ma il tutto è stato solo parole e utopia.

Adesso siamo finalmente ai fatti veri. Ciò che è certo che questa proprietà ci sta provando davvero e che c’è anche riuscita. Il progetto verrà presentato il mese prossimo e se tutto andrà come da norma, fra 3/4 la Fiorentina avrà il suo stadio di proprietà. Segnatevi i nomi di quelli che oggi fanno i simpatici e gli scettici per il ritardo di 20 giorni della presentazione del progetto (non è proprio la presentazione di un condominio).

Flavio Ognissanti

Comments

comments