De Laurentiis e quel grande insegnamento a Della Valle con un fatturato quasi identico tra Napoli e Fiorentina

Tutte le differenze tra le due squadre che fatturano quasi la stessa cifra. De Laurentiis e una scelta che Della Valle non ha mai fatto...

0
1226

Napoli e Fiorentina, De Laurentiis e Della Valle. Insieme hanno preso le due squadre in condizioni disastrose facendole rinascere dalla serie C. Entrambi imprenditori italiani molto importanti e potenti. Negli ultimi anni però le due creature non sembrano andare più di pari passo con il Napoli che sembra aver spiccato il volo rispetto alla Fiorentina che rimane impantanata tra il 4° e il 7° posto in classifica.

De Laurentiis e Della Valle gestiscono la società in maniera diversa, il primo ha la completa gestione della società, non molla di un centimetro e segue direttamente tutte le vicende della sua squadra. Il presidente della Fiorentina marchigiano invece ha scelto una strada un po diversa, lui pare ormai essere solo il supervisore di tutto, Andrea Della Valle si è affidato a Cognigni, colui che prima di lui dirige e controlla tutto, poi ci sono il direttore sportivo e il direttore generale come Freitas e Corvino che hanno grandi poteri.

Questo al Napoli non avviene. C’è il presidente De Laurentiis, c’è il direttore sportivo Giuntoli. Basta così.

Una grande lezione non solo a Della Valle ma a tutto il calcio l’ha data De Laurentiis due anni fa. Si chiudeva il ciclo di Benitez e Bigon, così Aurelio prese in mano la situazione andando a prendere il direttore sportivo del Carpi e l’allenatore dell’Empoli. Incredibile ma vero.

In quell’occasione De Laurentiis dimostrò di avere carattere e senso del rischio, nonché dimostrazione di saperne di calcio. Dopo due anni il capolavoro fatto è sotto gli occhi di tutti.

Oggi ad esempio alla Fiorentina non sta avvennendo proprio la stessa cosa, anzi. Abbiamo assistito solo una settimana fa alla frase “A fine stagione rifletterò sul mio futuro” e a dirla non è stato un calciatore ma un il presidente onorario in persona.

Pensare che il fatturato, elemento chiave in entrambe le società, non sono nemmeno così distanti. Il Napoli fattura 140 milioni di euro, la Fiorentina 130. Praticamente quasi la stessa cifra. Nell’ultimo mercato il Napoli ha chiuso con un attivo di 20 milioni di euro, la Fiorentina in pratica ha quasi finito in pareggio. Dopo quel mercato il Napoli è migliorato dalla scorsa stagione, la Fiorentina ha invece perso posizioni. La differenza sta nel saper comprare e nel saper vendere. A Napoli lo sanno fare bene, a Firenze ultimamente no.

 

Flavio Ognissanti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui