13 Aprile 2021 · 09:12
9.3 C
Firenze

De Agostini non ci sta: “Ricordato per il rigore sbagliato contro la Fiorentina e non per la mia carriera”

Luigi De Agostini è il calciatore della Juventus che ha battuto il famoso rigore che Roberto Baggio non ha tirato contro la Fiorentina nel 91

Juventus – Sassuolo

Roberto Baggio indossa la maglia numero 10 della Juventus che sta giocando allo Stadio Franchi contro la Fiorentina, fino a pochi mesi prima la sua squadra. Una partita ad alta tensione, non solo perché si sfidano due tra le più acerrime rivali del campionato, ma perché il trasferimento di Roby l’estate precedente ha scatenato la guerriglia urbana in riva d’Arno.

Un tradimento dei Pontello che lasceranno presto la guida della Viola, un affronto degli acerrimi rivali di Torino, mentre il Divin Codino non aveva mai nascosto la sua volontà di rimanere a Firenze. Al 50′ calcio di rigore assegnato ai bianconeri dall’arbitro Lo Bello, mentre i padroni di casa conducono per 1-0 (gol di Fuser). Sul dischetto, però, non va il numero dieci, ma Luigi De Agostini. Baggio contro i viola non vuole calciare. De Agostini, che è uno specialista e in carriera ha tirato e segnato rigori decisivi, questa volta sbaglia, ipnotizzato da Mareggini.

Le polemiche dureranno settimane, con i fiorentini che esultano per la vendetta contro i Bianconeri, anche perché Baggio, mentre sta uscendo dal campo, appena sostituito, si metterà al collo una sciarpa viola lanciata dalle tribune.

I tifosi juventini non apprezzeranno il suo gesto. Sono passati 30 anni da quella domenica e De Agostini a Il Fatto Quotidiano dice “di essere diventato famoso più per quell’episodio che per tutta la mia carriera” nella quale ha indossato la maglia della Nazionale per anni, giocando sia gli Europei del 1988 che il Mondiale italiano del 1990.

Racconti cosa successe in quel 6 aprile 1991.
Negli anni precedenti ero il rigorista della Juve, ma quell’anno arrivò Baggio e aveva iniziato a tirarli lui i rigori. Quel giorno contro la Fiorentina però aveva detto a mister Maifredi che se ce ne avessero fischiato uno non lo avrebbe calciato. Allora mi sono preso io la responsabilità, è una cosa che ho sempre fatto in carriera e ho continuato anche successivamente.

Con Baggio avevate giocato insieme il mondiale in Italia.
Sì. Proprio quell’estate c’era stato il suo trasferimento e, a causa della contestazione dei tifosi, abbiamo anticipato la partenza da Coverciano verso il ritiro di Marino.

SUL QUOTIDIANO DI GENOVA ARTICOLO VERGOGNOSO CONTRO LA FIORENTINA

Articolo genoano contro la Fiorentina: “Raccomandati, vestiti male, ribollita con sangue nostro”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

TMW, Fiorentina pensa a Goretti come direttore sportivo da affiancare a Pradè, le ultime

Come riporta TMW, la Fiorentina sta pensando a molte soluzioni per la prossima stagione. Dopo i nomi di Giuntoli e Petrachi, e la possibilità...

Cassano: “Vlahovic mi ricorda Cavani. Occhio però, segnare in Italia sta diventando facile”

Nel corso della trasmissione della Bobo Tv su Twitch Antonio Cassano ha parlato di Dusan Vlahovic, queste le sue parole sul centravanti della Fiorentina: "Vlahovic...

CALENDARIO