5 Agosto 2021 · 09:50
19.8 C
Firenze

D’Aversa realista: “Viola con qualità enormi, noi con tante assenze. Vlahovic o Boa? Montella sa scegliere..”

Prende la parola l’allenatore del Parma nel corso della consueta conferenza stampa:
“Analizzando le partite, dal punto di vista fisico abbiamo retto bene il campo. Le assenze che ci sono rappresentano una difficoltà anche in allenamento. Veniamo da una sconfitta, il nostro pensiero è di andare a prenderci un risultato in ogni maniera”. Gervinho può fare la prima punta?”L’allenatore sa dove mette i giocatori, va messo dove può rendere al meglio eclo sfrutteremo al meglio”. Gli attaccanti del Parma sono più adatti alle trasferte? “Dove c’è più spazio fra noi e la porta sfruttiamo meglio le nostre caratteristiche, poi dipende dalle situazioni. Con il Verona è stata una partita diversa, loro si scoprono meno ma la prestazione c’è stata. Un centravanti di peso avrebbe potuto darci una mano. Andremo ad affrontare una squadra forte con giocatori importanti come Castrovilli che può rompere gli equilibri, come Chiesa, Pulgar, dobbiamo portare rispetto a una squadra con qualità enormi. Sta a noi avere la cattiveria di portare a casa il risultato”. La Fiorentina è reduce da un buon periodo: “L’aspetto mentale sarà opposto, loro hanno capovolto un risultato col Sassuolo, sono stati bravi anche i cambi Hanno giocatori di qualità anche in panchina. noi dobbiamo affrontare in maniera equilibrata ogni partita indipendemente dai risultati da cui veniamo”. Non recuperi nessuno? “Pezzella aveva preso una botta, Bruno Alves si è nuovamente fermato in allenamento. Rientra Cornelius tra i convocati ma si è allenato solo oggi, in lista torna anche Gagliolo ma non ha fatto nemmeno un allenamento”. In Serie A ci sono tanti infortuni: “Spesso e volentieri nelle costruzioni delle squadre bisogna analizzare la storia dei calciatori e vedere se sono stati fermi 6 mesi. A livello generico quando ci sono le pause con le nazionali ad esempio come accaduto con Kucka: è andato in nazionale dove i giocatori sono costretti a giocare per forza perché è importante, nella gestione di giocatori non sempre si fa la cosa più giusta per i calciatori.. Poi ci sono tre partite in una settimana e non è semplice. Certo, se hai una rosa più ampia puoi prevenire qualche infortunio”. Rodwell? “Oggi è importante parlare della partita di domani”. Cosa cambia se gioca Vlahovic o Boateng? “Hanno caratteristiche diverse, hanno fatto bene entrambi. Dipende dalle scelte di Montella se far partire uno esperto o uno più giovane”.Chiesa assomiglia al padre? “Il papà aveva più caratteristiche da punta, devo dire che alcune caratteristiche le ha simili. E’ molto giovane, può migliorare e diventare ancora più forte”.Dove si può migliorare? “Noi come caratteristiche per come affrontiamo le partite dobbiamo pensare che ci dobbiamo salvare e non devono mancare quelle qualità che ci hanno portato a salvarci. Si lavora su tanti aspetti, si può sempre migliorare. Analizzando l’ultima partita non si è portato il risultato a casa dopo una buona prestazione. I punti sono gli stessi dell’anno scorso, l’interpretazione delle gare sono diverse”. Anche i gol sono aumentati: “Io non sono cambiato, cerco di mettere i miei giocatori nelle condizioni migliori. Si può migliorare, chi lavora con me da tanto sa cosa voglio. Non dobbiamo sentirci appagati, quello che conta è il risultato finale. Dobbiamo migliorarci sotto tutti i punti di vista”. Come si preparano le partite con tutte queste difficoltà? “Mantenendo l’intensità degli allenamenti, conta il lavoro quotidiano. A volte non riesci a fare lavori specifici perché non ci si arriva col numero. Dove posso considerare qualche ragazzo per allenarsi con noi, come Camara, lo tengo in considerazione. Poi l’ultima partita eravamo 16 giocatori con tre portieri. E’ sempre importante la qualità degli allenamenti”. Il VAR? “Se ne sta facendo un uso eccessivo anche per cose in cui l’arbitro deve decidere. Non deve sostituire l’operato dell’arbitro, si usa un po’ troppo. Poi dove possono esserci degli errori ben venga il suo utilizzo, quello che dà fastidio è dove c’è soggettività in episodi uguali. L’arbitro deve essere il primo giudice: ho la sensazione che si affidino troppo al VAR, devono essere concentrati sul proprio lavoro e se commettono errori quello che dà fastidio è quando ci sono decisioni discordanti. Ho scelto di non commentare, non possiamo innervosirci se ci capitano certe cose sia a favore che contro”. Bruno Alves conta di averlo per la Roma? “Mi auguro di sì. Grassi è una situazione che abbiamo sin dall’inizio, non si è fatto male durante la preparazione o altro. Il dispiacere è non averlo mai avuto a disposizione”.

Tuttomercatoweb.com

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Tuttosport, il Torino insiste per Pezzella: trattativa nel vivo con la Fiorentina, pronto un triennale

Il Torino ci prova con convinzione, spinto dalla possibilità di dotare il reparto difensivo con il capitano della Fiorentina, nonché riferimento della retroguardia argentina...

(FOTO): Svelate le maglie della Fiorentina per la stagione 2021/22. Il comunicato del club

Oggi sono state svelate le nuove maglie della Fiorentina, la prima sarà viola, la seconda bianca, la terza gialla e la quarta rossa. Tutte...

CALENDARIO