L’arrivo dell’italo-americano Rocco Commisso potrebbe sconvolgere non solo Firenze, ma tutto il calcio italiano. Infatti, il nuovo proprietario della Fiorentina, in attesa di completare il proprio organigramma societario, annunciando gli ultimi dirigenti, e tecnico, con la scelta se puntare o meno su Vincenzo Montella, è pronto a piazzare un grande colpo di mercato, una sorta di regalo ai suoi nuovi tifosi.

Il nome è di quelli davvero incredibili, un fuoriclasse assoluto che ha vinto tutto con tante squadre, che ha una certa età, ma ancora un peso tecnico e mediatico incredibile, probabilmente il più forte giocatore della storia del calcio svedese.

Infatti, secondo alcune indiscrezioni raccolte in esclusiva da Stadiosport.it negli ambienti fiorentini, nelle scorse ore ci sarebbero stati contatti diretti tra Commisso e Mino Raiola per tentare di imbastire una trattativa per portare Zlatan Ibrahimovic alla Fiorentina.

Sicuramente, Ibrahimovic riporterebbe a Firenze quell’antico entusiasmo andato perduto, nonché permetterebbe ad un giovane talento come Giovanni Simeone, autore di due stagioni tra poche luci e tante ombre, di crescere senza fretta, diventandone una sorta di maestro.

Dal punto di vista economico, l’operazione sarebbe anche fattibile. Infatti, il fuoriclasse svedese, attualmente ai Los Angeles Galaxy, percepisce dalla Major League Soccer 5 milioni di euro netti a stagione, un ingaggio che la nuova Fiorentina di Commisso può tranquillamente assecondare spalmandolo su più anni.

Ibrahimovic non ha mai nascosto la sua volontà di continuare a giocare fino a 40 anni e a 37 anni sarebbe ben felice di tornare nel calcio che conta, oltre a tentare di liberarlo dai Los Angeles Galaxy, che ha fatto di tutto pur di rinnovargli il contratto lo scorso gennaio.

Per il momento, almeno, siamo solo ai primi contatti, ma la volontà di Commisso è davvero importante. Bisognerà solo convincere Raiola e Ibrahimovic al ritorno in Italia tanti anni dopo le esperienze con Juventus, Inter e Milan.

Stadiosport.it