Jordan Veretout ha parlato a La Nazione, queste le sue parole:

“Sono un ragazzo timido nella vita, però in campo esce fuori il mio lato competitivo. Il tracollo di Cagliari non ce l’aspettavamo, in ogni caso lotteremo finché la matematica ce ne darà la possibilità.

Non penso al mio futuro ma il mio sogno è quello di partecipare alla Champions e credo che, avendo appena compiuto 26 anni, io abbia l’età giusta per pensare in modo positivo e in prospettiva a un salto di qualità. Ovviamente non mi riferisco a qualche squadra in particolare, parlo di pura aspirazione, come quella di vincere un campionato. Adesso sono concentrato su un finale di stagione importantissimo con la Fiorentina: giocando bene avrò anche la possibilità di andare in Nazionale. 

Ho avuto la possibilità di giocare davanti alla difesa e poi mezzala, è stato un modo per maturare, ringrazio Pioli. Mi piacciono entrambe le fasi”

“Pioli sottovalutato, sogniamo la Coppa. Futuro? vediamo a giugno, andrò via quando…”