Corvino punta il dito contro Borja Valero: “È lui che vuole andare via dalla Fiorentina. Mai sentita l’Inter fino ad ora”

Il direttore generale viola: "Solo adesso che il calciatore mi ha detto che vuole andare via posso iniziare a trattare con l'Inter"

Dopo cinque anni da ‘bandiera’ e idolo della tifoseria viola. Senza rancore o meno, solo i protagonisti possono saperlo. Ma urla non ci sono state nella stanza del centro sportivo che ha ospitato il colloquio tra Borja Valero, da una parte, Cognigni e Corvino dall’altra. «Voglio andare all’Inter» ha praticamente detto lo spagnolo a entrambi (o almeno è questo che riferisce Corvino, ndr) , ribadendo la sua volontà di cambiare aria, nonostante lo spagnolo sia stato mercoledì sera acclamato dai tifosi sotto casa, che lo invitavano a restare. Divergenze evidentemente di vedute (e considerazioni) lo hanno spinto ad accettare la corte di Spalletti che lo sta inseguendo sin dai tempi della Roma, quando i giallorossi erano in bilico tra la Champions e l’Europa League.

A confermare tutto questo il direttore generale dell’area tecnica, Pantaleo Corvino, al termine dell’incontro: «Abbiamo fatto una chiacchierata con il ragazzo che ha manifestato il desiderio di andare all’Inter e di conseguenza ha dato a noi il via libera per aprire una trattativa che prima non c’è mai stata. Non ho parlato con lui, rispetto a quando c’erano state le offerte dalla Cina e della Roma, quando mi ha chiamato l’Inter. A posteriori è stato un errore. In questa occasione ho voluto sentire la sua opinione e lui mi ha espresso questo desiderio».

Uno strappo in piena regola, insomma, con l’Inter sempre più vicina a chiudere con la Fiorentina, considerato che l’intesa tra giocatore e nerazzurri è praticamente fatto: contratto fino al 2020 a quasi tre milioni di euro a stagione. I viola, invece, puntano a strappare almeno sette milioni. Più probabile che si arrivi a una intesa più bassa. Ma Firenze, come hanno ribadito i tifosi resterà sempre casa della famiglia Valero.
Ma quando partirà per Milano e soprattutto, andrà in ritiro a Moena? La risposta arriva direttamente da Corvino: «Se la trattativa andrà in porto con l’Inter, assolutamente no. Trattativa che inizierà stasera (ieri sera, ndr), dal momento in cui Borja ha dato la sua disponibilità».

Ma l’Inter si era già mossa, sapendo probabilmente d’anticipo quale sarebbe stata la ‘disponibilità del ragazzo’, forse indispettito dal comportamento della Fiorentina o forse ingolosito dalle lusinghe di Spalletti e dei nerazzurri. Anche il procuratore dello spagnolo si è mosso in anticipo, facendo bene il suo mestiere. In ogni caso, quando la partita tra Fiorentina e Inter sarà chiusa Borja Valero sarà un amatissimo grande ex. E Corvino dovrà lavorare bene per rimpiazzarlo. In mezzo al campo potrebbe essere più facile che nel cuore della curva.
Quotidiano Sportivo, La Nazione

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments