Al lavoro per il presente della Fiorentina, ma anche per il futuro. Pantaleo Corvino e Carlos Freitas guardano anche in casa. Se Pradè prima di lasciare ha concluso le operazioni più delicate riguardo al prolungamento di Alonso, Vecino, Tomovic e Mati Fernandez, i quattro più prossimi allo svincolo, adesso c’è da risolvere la questione relativa al capitano viola Gonzalo Rodriguez. Il centrale argentino, legato al club dei fratelli Della Valle fino al 2017, presto dovrà cominciare a pensare al domani.

Il leader della difesa viola ha detto di sognare di chiudere la carriera in patria, in quel San Lorenzo dove ha cominciato la sua avventura calcistica, ma la sensazione è che ancora i tempi per il rientro in patria non siano ancora maturi. Si comincerà a parlarne al rientro del giocatore dalle vacanze, intanto non mancano i contatti telefonici con il suo entourage. In questi giorni, intanto, al centro sportivo, è fissato un incontro con l’agente di Capezzi, centrocampista protagonista della promozione in Serie A col Crotone. Il club calabrese ha esercitato il diritto di riscatto previsto: la Fiorentina ha il controriscatto a proprio favore (con un premio economico per la valorizzazione del giocatore da versare nelle casse dei rossoblù), ma fondamentale sarà prolungare l’accordo in scadenza nel 2017. Poi, potrebbe anche essere lasciato un altro anno in Calabria (ma niente è scontato), per ritrovarlo titolare della Fiorentina del domani tra un anno.
Nelle prossime ore arriveranno in città pure Minieri e Pagliari, gli agenti di Lezzerini, il secondo di Tatarusanu e figlio della scuola portieri di casa viola. Pure per lui, l’accordo scadrà nel 2018, stessa data scritta sul contratto di Josip Ilicic, uno dei più corteggiati sul mercato. Il Borussia Dortmund è il club che ha raccolto più informazioni, ma ancora nessuno ha bussato alla porta dei viola. Discorso a parte merita invece la situazione di Milan Badelj, con il suo agente che a corrente alternata continua a tenere in apprensione la città. Chi vorrà assicurarsi il croato, di certo, dovrà versare una pioggia d’oro nelle casse della Fiorentina.

 

Francesca Bandinelli – La Nazione

Comments

comments