Arrivano le parole anche del direttore generale della Fiorentina Pantaleo Corvino:

“Le partite contro l’Empoli sono sempre importanti soprattutto per i tifosi e perché si tratta di giocare dopo una pausa che ci ha visti fermi per le Nazionali e speriamo di prendere qualche punto in più con le vittorie. Soprattutto in casa il percorso ci sta frenando ed ora in sette gare in venti giorni sarebbe un bel segnale se potessimo ottenere il massimo. Biglietto pagato dalla società? Un bel segnale da parte della proprietà per sentirsi vicino alla città e ai tifosi. Questa partita è un momento straordinario per dare ognuno del proprio meglio. Io le partite le sento tutte, non faccio eccezioni.

Rinnovo di Gonzalo? A fine agosto ho chiamato Gonzalo che mi ha detto di aspettare il priocuratore e così sarà. Noi vogliamo andare avanti con Gonzalo e lui vuole stare qui. La cena con il presidente dell’Empoli per Saponara? Era una cena per consolidare i nostri rapporti ma poi non c’è stata perché il nostro mercato è stato quello di mantenere i migliori e nel ruolo di Saponara siamo già coperti.
Sousa? Rimarrà solo se lo vorrà, il diritto lo potremmo esercitare solo se lui sarà d’accordo. Pasqual? Sarà una partita speciale non solo per lui ma anche per noi” conclude Corvino.

Comments

comments