Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, è tornato sul tema della cessione di Vincent Laurini: “Era tutto il mese che la Sampdoria ci chiedeva Laurini e per noi andava bene ma probabilmente volevano abbassare il prezzo aspettando l’ultimo o penultimo giorno di mercato per prenderlo”.

Prosegue sull’inserimento della Fiorentina: “Poi si è mosso Pantaleo e siamo rimasti contenti sia io che il procuratore che il giocatore perciò in 12 ore si è chiuso l’affare da noi ritenuto prestigioso”.

Conclude con un pensiero personale: “Ben inteso, nulla contro i dirigenti doriani o Giampolo, che tra l’altro è stato un nostro allenatore e so che avrebbe gradito avere il giocatore, ma hanno aspettato troppo”.

Comments

comments